Basket
Commenta

La Vanoli torna da Piacenza con
una sconfitta: l'Assigeco vince 85-66

Parte con una sconfitta il girone di ritorno della Vanoli. A Piacenza è l’Assigeco a vincere 85-66 al termine di un incontro sempre condotto e nel quale i biancoblù trovano ritmo solo nel terzo quarto senza però riuscire a recuperare per intero il divario del primo tempo. Nell’ultimo parziale sono poi i padroni di casa, guidati da McGusty, Skeens e Sabatini a scappare nuovamente senza più guardarsi indietro.

Entrambe le squadre partono con mani fredde. Dopo i primi quattro punti di McGusty è la Vanoli a portarsi avanti 5-6. Al decimo poi è 13-14 per i biancoblù. Nel secondo quarto è Piacenza a partire meglio e a portarsi, grazie a McGusty (17 punti per lui al termine del primo tempo), sul 26-20 costringendo coach Cavina al time out. Piacenza però continua a spingere e, sfruttando anche gli errori al tiro di Cremona, riesce a portarsi avanti 33-20 con nuovo time out della panchina biancoblù. Il rientro di Cannon permette alla Vanoli di recuperare qualche pallone e trovare qualche soluzione in più attacco anche se all’intervallo lungo è ancora bassa la percentuale al tiro (31.6% contro il 64.4% di Piacenza) con 1/12 da tre punti e la sola tripla di Tabu a spezzare l’incantesimo. Si va così negli spogliatoi sul 43-29 per i padroni di casa. Nel terzo quarto la Vanoli riesce finalmente a dare ritmo al suo gioco e produce un parziale di 24 -15 che la rimette in partita. Al 30’ è 58-53. Cremona riesce poi a rientrare sino al meno tre (58-55) ma poi Piacenza guidata da Sabatini, Skeens (12 punti e 16 rimbalzi) e McGusty si riporta piano piano sopra la doppia cifra di vantaggio (76-66) a tre dal termine per poi chiudere 85-66.

I PROTAGONISTI – Cremona manda in doppia cifra Cannon con 16 e 7 rimbalzi e Denegri e Tabu con 11. Piacenza ha 31 punti da McGusty (13/16 da due), 16 da Cesana, 14 e 8 assist da Sabatini e la doppia doppia da 12 punti e 16 rimbalzi, oltre ai 7 falli subiti, di Skeens.

IL DATO – Cremona finisce con il 51,1% (22/43) da due e il 17,2% (5/29) da tre per un complessivo 27/72 dal campo. Piacenza tira con il 79,4% (27/34) da due e il 31,2% (5/16) da tre sbagliando soli 18 tiri nei 40 minuti di gioco. A rimbalzo finisce 35 a 30 per Piacenza. Gli assist sono 14 per i biancoblù e 19 per i padroni di casa, il saldo palle perse/palle recuperate è 13/9 per Cremona e 16/7 per l’Assigeco.

IL MOMENTO CHIAVE – Il secondo quarto di Piacenza indirizza la partita con un 30-15 di parziale. La Vanoli prova a riavvicinarsi nel terzo quarto e all’inizio dell’ultimo periodo ma non basta. Il finale è tutto per i padroni di casa.

© Riproduzione riservata
Commenti