Pergolettese
Commenta

Pergolettese, duro colpo
Ko 1-0 a con la Triestina

Altra trasferta amara per la Pergolettese che al Nereo Rocco di Trieste cade 1-0 contro il fanalino di coda Triestina. La squadra cremasca esce delusa, ma deve fare solo il mea culpa per non essere riuscita a croncretizzare la gran mole di lavoro fatto, e non aver costruito qualche pericolo vero per la porta difesa da Mastrantoio.

L’unica vera opportunità è capitata sulla testa di capitan Villa, a inizio gara, servito da un cross di Bariti ma la palla è finita a lato. La Triestina, sotto pressione sin dai primi minuti, ha badato sopratutto a difendersi, cercando di ostruire il più possibile le corsie esterne: arma letale per i gialloblù, per poi rendendersi pericolosi in avanti ogni qualvolta riuscivano ad avvicinarsi all’area cremasca.

La prima conclusione deglin alabardati firulani è arrivata conclusione dalla distanza di Adorante parata da Soncin. Poi una girata in area di Ganz fuori di poco ha messo i brividi ai cremaschi e strappato applausi dai propri tifosi.

Nonostante le continue iniziative con Bariti e Villa sulle corsie a sfornare cross in area, la squadra allenata da Alberto Villa, non è mai riuscita ad arrivare con pericolosità in area friulana. Poi il gol improvviso di Minesso, al termine di una azione non contrastata bene dai difensori ospiti ma bravo a far partire un tiro dalla distanza, che ha sorpreso Soncin coperto.

Lo shock del goal è stata una doccia gelata per i gialloblù, che hanno faticato a ricomporre le fila e ricominciare a tessere le solite trame di gioco. Ed è stata ancora la Triestina a farsi pericolosa nelle fasi finali del primo tempo con un colpo di testa di Paganini parato da Soncin.

Chiusa la prima frazione sotto di una rete, ci si aspettava una rabbiosa reazione dei cremaschi. Una reazione che c’è stata, ma senza quella necessaria cattiveria e brillantezza di altre prestazioni. Tanto che le conclusioni di una certa pericolosità sono arrivate ancora dai giocatori friulani con una girata di testa di Adorante, e con Minesso entrambe parate. Una palla persa da Lambrughi, ha poi innescato Adorante che ha servito un assist d’oro a Ganz, l’attaccante locale, un po’ defilato, da pochi passi non ha inquadrato lo specchio della porta.

Per la Pergolettese solo un tiro dal limite di Varas che ha lambito l’incrocio. Prima della fine l’ultimo sussulto con un salvataggio di Piccinini sulla linea di porta, intervenuto a deviare una conclusione da breve distanza di Minesso.

Poi fino al termine, tanta generosità dei gialloblù, in avanti alla ricerca del pari e difesa strenua della Triestina, che al fischio di chiusura ha così potuto sfogare la propria felicità. Venerdì 23 dicembre a Piacenza ultima gara del 2022.

 

IL TABELLINO
TRIESTINA (4-3-1-2): Mastrantonio; Ghislandi, Ciofani, Rocchi,Rocchetti (45’st Sottini); Lovisa (28’st Crimi), Gori, Paganini; Minesso (37’st Sarzi Puttini); Adorante, Ganz (28’st Iacovoni). A disp. Pisseri, Pozzi, Galliani, Sottini, Furlan, Pellacani. All. Pavanel
PERGOLETTESE (3-5-2): Soncin; Piccinini, Arini, Lambrughi; Bariti, Figoli (18’st Mazzarani), Artioli, Varas, Villa; Guiu Vilanova (14’st Cancello), Iori (28’st Verzeni). A disp. Rubbi (p), Cattaneo (p), Bevilacqua, Gabelli, Lucenti, Bozzuto. All. Alberto Villa
ARBITRO: sig. Gabriele Sacchi sez. di Macerata
RETE: p.t. 38′ Minesso
AMMONITI: Lovisa, Villa, Gori, Lambrughi, l’allenatore Villa, Mazzarani
NOTE: giornata coperta con leggera pioggia e vento, terreno scivoloso, angoli 1 – 3, rec. 1+4

© Riproduzione riservata
Commenti