Volley
Commenta

Offanengo assapora l'impresa
Sassuolo la ribalta

foto Benelli

CHROMAVIS ECO DB-BSC MATERIALS SASSUOLO 2-3(25-12, 25-17, 23-25, 18-25, 11-15)CHROMAVIS ECO DB: Trevisan 14, Anello L. 12, Martinelli 28, Pinali 6, Cattaneo 5, Galletti 5, Porzio (L), Marchesi, Bartesaghi 1, Menegaldo. N.e.: Tommasini, Anello I., Stringhini Ciboldi (L), Casarotti. All.: BolzoniBSC MATERIALS SASSUOLO: Vittorini 11, Manfredini 16, Scacchetti, Pomili 11, Civitico 12, Busolini 15, Pelloni (L), Masciullo, Bondavalli, Dapic. N.e.: Dhimitriadhi, Fornari, Pistolesi. All.: VencoARBITRI: Polenta e D’AmicoNOTE: Durata set: 19′, 24′,  26′, 25′, 17′ per un totale di 1 ora 51 minuti di giocoChromavis Eco DB: battute sbagliate 10, ace 5, ricezione positiva 62% (perfetta 43%), attacco 33%, muri 7, errori 29Bsc Materials Sassuolo: battute sbagliate 13, ace 5, ricezione positiva 60% (perfetta 39%), attacco 30%, muri 6, errori 31.

Impresa accarezzata per la Chromavis Eco DB, che nell’ultimo match casalingo del girone d’andata di A2 femminile (girone A) “spaventa” la forte Sassuolo, arrivando a un soffio dal colpo grosso. Una prima parte di gara magistrale, infatti, aveva permesso alla squadra di Giorgio Bolzoni di portarsi rapidamente sul 2-0 a proprio favore, prima di iniziare un  braccio di ferro nel terzo set arrivando al fotofinish (23-23). Dopo non esser riuscita a sfruttare l’occasione di chiudere i conti, Offanengo ha subìto il ritorno di fiamma della Bsc Materials, che ha ritrovato il proprio gioco ribaltando la situazione fino al tie break vinto 11-15.Alla Chromavis Eco DB non è bastata un’altra grande prestazione dell’opposta Martina Martinelli, top scorer dell’incontro con 28 punti; sul versante emiliano, tutte le attaccanti sono andate in doppia cifra nel gioco orchestrato dall’esperta Scacchetti. A fine partita, il premio di miglior giocatrice è andato alla giovanissima centrale Linda Manfredini (classe 2006), autrice di 16 punti: per lei, il mazzo di fiori consegnato dal presidente Fipav Cremona-Lodi Marco Spozio e offerto da “Piante e fiori” di Emilio Zilioli, sponsor del Volley Offanengo.Le neroverdi cremasche, comunque, aggiungono un mattoncino alla propria classifica e domenica chiuderanno il girone d’andata con la difficile trasferta piemontese di Mondovì, mentre il 2022 agonistico terminerà a Santo Stefano con il grande appuntamento al PalaCoim con il derby contro Cremona.LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:Giorgio Bolzoni (coach Chromavis Eco DB): “Nei primi due set abbiamo avuto l’atteggiamento giusto, poi appena l’avversario è tornato a giocare e ci troviamo di fronte ad alcune difficoltà, se non siamo tirati per il collo fatichiamo a mettere il giusto carattere e si è ripetuta la partita vista due settimane fa. In questo, non abbiamo imparato la lezione con il Club Italia, con l’atteggiamento che viene prima di tutto e siamo altalenanti. Dal punto di vista tecnico, non possiamo vincere una partita con un attaccante solo. Sassuolo è stata più brava di noi a cambiare qualcosa e a trovare soluzioni”.Linda Manfredini (centrale Bsc Materials Sassuolo): “Siamo partite un po’ spente e lente, nel muro-difesa abbiamo faticato un po’ a prendere le misure, poi siamo riuscite a cambiare marcia nel nostro gioco alzando il ritmo e da lì è iniziata la nostra rimonta che ci ha portato alla vittoria al tie break. La mia prestazione personale? Sono contenta, anche perché è il primo premio mpv che ricevo”.LA PARTITA – La Chromavis Eco DB scende in campo con una novità: in posto quattro in diagonale con Trevisan c’è Pinali, preferita a Bartesaghi. Letizia Anello e Cattaneo compongono la coppia centrale, capitan Porzio è il libero, mentre il 6+1 neroverde è completato dalla diagonale Galletti-Martinelli. La partenza di Offanengo è scintillante: ace di Trevisan per il 2-0, muro di Martinelli (4-1) ed ace di Letizia Anello per il 6-1. Time out Venco, ma il filotto neroverde prosegue con il muro di Cattaneo e il bis di Martinelli (attacco più ace). Nuovo time out emiliano sull’11-2, con Sassuolo che prova a reagire (14-8), ma Trevisan dice no (18-18), con la squadra di Bolzoni che fugge sul turno in battuta di Galletti. Quota venti arriva con l’ace di Trevisan (20-9), preludio al 25-12 a firma di Cattaneo.Nel secondo set, Offanengo riparte forte allungando sul 6-3 (out Busolini), poi è Vittorini a firmare il -2 (7-5), ma è la “solita” Martinelli a suonare la carica: 9-5 e time out Venco. Sassuolo si smarrise e scivola sotto 11-5, poi risorge con le battute di Manfredini (doppio punto): 11-8 e time out Bolzoni. Busolini piazza il -2 (12-10), mentre Vittorini firma il 13-12. Offanengo, però, non si fa acchiappare e allunga con Trevisan (16-13); ancora Vittorini per il -1 emiliano (16-15), ma la musica non cambia, con Martinelli che mette a segno il pallone del 18-15. Time out Venco, ma Vittorini questa volta non trova il diagonale (19-15), poi Galletti trova l’ace del 21-16. La differenza la fa l’attacco: Sassuolo non va a segno, Trevisan e Martinelli sì e così Offanengo vola sul 25-17 con Letizia Anello: 2-0.La Bsc Materials riesce a reagire in avvio di terzo set, allungando sul 3-6. Coach Bolzoni ferma il gioco, Sassuolo scappa sul 5-9, poi Martinelli si fa carico della rimonta: muro più due attacchi per il 9-9. Time out Venco, ma sul turno in battuta di Trevisan Letizia Anello chiude la porta a muro e Offanengo vola sull’11-9, poi il primo tempo della stessa centrale termina out per l’immediata parità. Sassuolo trova il muro del sorpasso (11-12), per poi firmare il break (13-15, out Martinelli). Ora si lotta alla pari e la Bsc Materials ha il guizzo per andare sul +3 (15-18, time out Bolzoni). Trevisan firma il -1 (18-19), mentre il muro di Letizia Anello annulla il gap: 20-20 e sosta ospite. La volata è lanciata, con Sassuolo che la spunta 23-25 e riapre l’incontro.Il quarto set ripropone il copione finale del precedente, con l’equilibrio attore protagonista (9-9). Sassuolo trova il break con Busolini (muro e attacco) per il +3 (9-12, time out Bolzoni). La stessa opposta ospite va a segno dopo la sosta, Martinelli ricuce (11-13), ma il mani-fuori di Vittorini ripristina il +3 emiliano (12-15). Offanengo si affida alle centrali Cattaneo e Anelli per restare in carreggiata (14-15), con Sassuolo che trova sempre la forza per non farsi prendere, volando sul 15-19 anche grazie a due schiacciate vincenti di Pomili. Time out Bolzoni, ma arriva l’ace di Manfredini (15-20), con le ospiti che viaggiano spedite verso il tie break: ace di Civitico per il 18-15 che vale il 2-2.Ancora la battuta di Sassuolo è determinante in avvio di set corto: ace di Pomili (1-2) e bis di Civitico per il 2-5. Time out Bolzoni, ma il muro di Manfredini su Martinelli è pesante. Rientra Pinali per Bartesaghi, Offanengo prova a stare in carreggiata con Trevisan (4-6), ma va al cambio di campo sotto di quattro (4-8, Vittorini a segno). Manfredini sottoscrive il +5 (5-10, time out Offanengo),  la Chromavis Eco DB va in difficoltà nella costruzione del gioco (5-12), con Sassuolo che vola sul 7-14 garantendosi una lunga serie di match point. Time out Venco sul 9-14, Martinelli alimenta la fiamma neroverde (11-14), poi chiude Civitico: 11-15.

© Riproduzione riservata
Commenti