Basket
Commenta

Prova di forza della Vanoli
Trapani strapazzata 97-54

Una partita condotta in modo convincente dal primo minuto, quasi a far credere di assistere ad un’amichevole tra due formazioni di diversa categoria: vincono i padroni di casa 97-54. La Vanoli inizia benissimo e guadagna distacco ad ogni quarto grazie ad un attacco quasi perfetto e una difesa con pochi fronzoli, Eboua è statuario con 16 punti e 7 rimbalzi, Gallo, Denegri, Alibegevoc e Cannon in doppia cifra, ottima prova dal giovane Ndzie.

L’inizio di gara della Vanoli è semplicemente perfetto quanto devastante: 13-0 il parziale e Trapani costretta al timeout per riordinare dei ranghi spaesati davanti alla difesa biancoblù. Dalla pausa esce sopratutto Mollura che sigla 4 punti di fila per gli ospiti salvo poi scavigliarsi ed uscire dal parquet.
Cambia poco per la gara, 22-11 il risultato dopo i primi 10 minuti di orologio, Paul Eboua con 11 punti a referto fatti sia lontano dal canestro, sia banchettando nel pitturato avversario e Cremona con il 60% dal campo.

Nel secondo quarto la Vanoli rincara la dose, 11-4 nei primi 5 minuti, Caroti smista assist dentro il pitturato e Trapani è inerme davanti a Paul Eboua che si porta a 16 punti e 5 rimbalzi. Se per coach Parente c’è la buona notizia del rientro in campo di Mollura, c’è comunque da dire che ai danni della Vanoli fa ben poco. Massimo vantaggio di +29 per i cremonesi con coach Cavina che sfrutta anche Ndzie, Gallo e per una manciata di secondi Vecchiola, all’intervallo Cremona va negli spogliatoi con il punteggio di 51-22 e una Trapani con il 33% dal campo contro il 63% dei padroni di casa.

Alla ripresa Trapani scende in campo più agguerrita con una difesa più aggressiva, ma la Vanoli ancora una volta dimostra di saper meritare la partita: mini break 13-7 con Alibegovic, Cannon e Denegri che si portano in doppia cifra, l’attacco biancoblù è veloce in transizione, fluido nella metà campo offensiva e Cremona in difesa continua ad essere perfetta, 73-37. Tanti minuti per Ndzie e Gallo i giovani infatti si scrollano di dosso lo spaesamento e portano punti e concretezza alla squadra, alla mezzora è 73-37 con quello che è il massimo vantaggio della gara con 36 lunghezze.

Nel quarto periodo la Vanoli Cremona deve solo portare la nave in porto, aggiustare le statistiche individuali e punteggio di una partita mai in bilico, Demis Cavina schiera i giovanissimi Vecchiola-Gallo-Ndzie e Zanetti in quintetto con licenza di playmaking ai primi due. I biancoblù vincono 97-54 con 5 giocatori in doppia cifra, Trapani mai in gara.

Lorenzo Scaratti

 

© Riproduzione riservata
Commenti