Vanoli
Commenta

Basket A2: Vanoli troppo forte,
batte Urania Milano 88-59

Torna in campo la Vanoli Cremona dopo la sosta forzata per il rinvio del derby con la Juvi e lo fa nell’anticipo con l’Urania Milano all’Allianz Cloud.

Demis Cavina schiera in quintetto Eboua, Cannon, Caroti, Alibegovic e Piccoli che partono subito forte grazie a un parziale di 17 a 2, sul quale coach Villa è costretto a chiamare time out. Ma c’è una Vanoli concreta in campo che lotta su tutti i palloni e chiude il primo periodo sul 28 a 13.

Nel secondo Milano prova a rientrare in partita ma la Vanoli è attenta e concentrata soprattutto in difesa tanto che nel finale di tempo si era già ripresa un vantaggio di di 22 punti sul 23 a 45. Le squadra rientrano negli spogliatoi con Cremona in vantaggio 50 a 27, con Alibegovic e Cannon in doppia cifra rispettivamente con 11 e 10 punti e un Mobio da 9 rimbalzi.

Non cambia la musica nel terzo che si chiude sul 64 a 39 nonostante qualche sbavatura in attacco, la squadra di coach Cavina si mantiene saldamente avanti grazie alla sua qualità difensiva. Qualche scintilla in campo nel finale che tradiscono un po’ di nervosismo tra i padroni di casa.

Un tecnico fischiato alla panchina e un antisportivo al solito scatenato Potts, sempre imbrigliato dalla difesa vanolina, regalano il +30 a Cremona, mentre della panchina biancoblù si invita alla calma. Nonostante il passivo, l’Urania continua a combattere a tutto campo e la Vanoli risponde colpo su colpo sfruttando anche i suoi under. Termina 88 a 59 con 24 punti di Cannon, 17 di Alibegovic e 14 di Denegri, per Mobio una doppia doppia da 10 punti e 12 rimbalzi.

Cristina Coppola

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti