Altri Sport
Commenta

Tennis in carrozzina, Baldesio
in trasferta ad Abbiategrasso

Continua l’attività di promozione dello sport paralimpico e di sensibilizzazione della società civile ed in particolare delle nuove generazioni sul tema della disabilità, da parte della squadra di tennis in carrozzina della Canottieri Baldesio. Invitata dalla professoressa Chiara Quesada, nei giorni scorsi si è recata ad Abbiategrasso, dove ha incontrato gli studenti delle classi medie 3° B e 3° C dell’I. C. Aldo Moro del plesso Vivaldi, diretto dalla dirigente Patrizia Nisticò, grazie all’interessamento del Rotary Club Morimondo Abbazia, che da diversi anni sostiene il “progetto sociale” della società rivierasca.

Per i ragazzi, che hanno seguito il “Progetto Sport Paralimpici” dell’istituto, è stata una splendida esperienza per approfondire la conoscenza di questa disciplina sportiva, illustrata da Alceste Bartoletti, team manager della squadra, e per conoscere il capitano Giovanni Zeni (neo campione italiano di doppio), che si è raccontato parlando della sua vita e dell’importanza per tutti di praticare sport.

Dopo la parte teorica in aula magna, ci si è trasferiti in palestra per un’esibizione dimostrativa, dove tutti i ragazzi hanno potuto provare a giocare a tennis seduti in carrozzina, sotto la guida attenta dell’allenatore della sqaudra, Roberto Bodini. Alla Canottieri Baldesio sono andati i ringraziamenti convinti ed entusiastici degli studenti e dei loro insegnanti.

© Riproduzione riservata
Commenti