Cremonese
Commenta

Valeri: "Nazionale? Penso solo alla
Cremo: sto bene e voglio la salvezza"

Ospite lunedì sera, 31 ottobre, del Grigio e il Rosso su Cremona1, Emanuele Valeriha parlato del match contro l’Udinese, della stagione della Cremonese e del suo futuro.

“Abbiamo fatto – ha esordito – una partita importante, l’Udinese è una squadra forte contro cui ci siamo messi lì, nella nostra metà campo, e abbiamo difeso il giusto: loro hanno attaccato tanto, ma alla fine siamo riusciti a strappare un punto importante”. Sul rapporto con l’allenatore e sull’ultima settimana, Valeri ha spiegato: “Il mister ci trasmette tanto, sia dentro che fuori dal campo: vive di calcio. E’ stata una settimana non facile, perdere contro una diretta concorrente come la Sampdoria è stata una batosta, ma siamo andati avanti e volevamo prenderci almeno un punto che sapevamo valere oro”.

“Dalla Serie B alla A – ha preseguito il numero 3 grigiorosso – è un gran bel salto, ci sono tante categorie di differenza: ci sono tante squadre attrezzate e te ne accorgi soprattutto quando sei in campo. C’è anche un po’ di tensione, credo sia normale se giochi a San Siro o all’Olimpico. Io per sempio non ci avevo mai giocato e non è facile gestire anche le emozioni”.

Sulla sua stagione, Valeri ha chiarito: “I complimenti fanno tanto piacere, ma la Nazionale è ancora un passo molto importante. Io penso solo alla Cremonese, voglio ragigungere l’obiettivo: l’Azzurro in questo momento non è il mio obiettivo principale, ma voglio la salvezza. Io ho ancora un anno e mezzo di contratto, qui sto molto bene e cerco di dare il mio massimo”.

QUI per rivedere la puntata completa

© Riproduzione riservata
Commenti