Cremonese
Commenta

Sernicola: "Salerno campo ostico
Remiamo insieme verso la salvezza"

Leonardo Sernicola in questa sua prima stagione in Serie A con la Cremonese è sceso in campo 9 volte, iniziando per 8 volte nell’undici titolare e realizzando una rete (altre due, decisive, le ha firmate invece nella partita di Coppa Italia con il Modena). “La Serie A – racconta ai giornalisti nella sala stampa del Centro Sportivo “Giovanni Arvedi” – è un campionato completamente nuovo: per molti di noi è il primo anno, ci stiamo impegnando al massimo. Ed è anche un campionato difficile: al primo errore non ti perdonano; noi però dobbiamo continuare su questa strada e raggiungere la prima vittoria”.

Il 17 grigiorosso ha parole di elogio commentando la partita con l’Udinese: “Abbiamo giocato contro una delle squadre più forti del campionato, per tecnica e fisicità. Un pareggio così vale come una vittoria vista l’avversaria: siamo soddisfatti del pareggio ottenuto”. Parlando invece del proprio impiego come laterale, Sernicola puntualizza: “Faccio quello che mi chiede mister Alvini, io mi trovo bene sia a tre che a quattro, quello che mi viene chiesto lo faccio e, con in compagni, cerchiamo tutti di svolgerlo nel miglior modo possibile”.

Tra gli avversari incontrati finora, Udogie, l’ultimo in odine di tempo ad aver incrociato i suoi passi, è tra i più ostici: “Il giocatore che mi ha impressionato di più è Udogie, ha uno strapotere fisico che si è fatto sentire; nonostante sia un 2002 ha un potenziale da grandissimo giocatore. Per il resto ogni partita e ogni domenica c’è un giocatore forte sulla fascia, che va affrontato con la massima intelligenza e concentrazione”.

Ora la Cremonese è attesa da una trasferta impegnativa sul campo dell’Arechi: “La gara di Salerno la stiamo preparando nel miglior modo possibile, cercheremo di fare risultato a Salerno nonostante sia un campo molto ostico”.

Tornando al suo ritorno in grigiorosso dopo la cavalcata dell’ultima stagione, dice: “Quando in estate, la Cremonese mi ha richiamato ho pensato subito che fosse un’opportunità da cogliere al volo, la mia priorità era quella di tornare qui e non ci ho pensato due volte. Non aspettavo altro. A Cremona la gente ti saluta, ti incita, in Serie A c’è un occhio in più di riguardo per il calciatore, gli stadi sono sempre pieni e ci sono belle piazze, c’è molta differenza con la Serie B. A livello personale cerco di migliorarmi giorno dopo giorno”.

“Il gruppo? Quello dell’anno scorso – sottolinea – ha fatto la differenza a lungo andare, ci siamo compattati nei momenti difficili. Quest’anno siamo tanti ragazzi nuovi, tanti ragazzi stranieri, ma è un gruppo eccellente e sono tutti bravi a mettersi a completa disposizione. Stiamo cercando di creare un gruppo che è fondamentale per la salvezza della Cremonese”. Sernicola ha anche un’ambizione personale: “Arrivare a 5 gol sarebbe bellissimo, ma il vero obiettivo è quello comune della Cremonese, dobbiamo remare tutti in quella direzione per raggiungere la salvezza”.

© Riproduzione riservata
Commenti