Cremonese
Commenta

12^ giornata di A: fuga del
Napoli, bagarre nelle retrovie

Il 12° turno di campionato vede la fuga del Napoli che vola anche contro il Sassuolo. Al Maradona finisce 4-0 per i partenopei, grazie alla tripletta di Osimhen ed al solito timbro di Kvaratskhelia. Non rallenta l’Atalanta che vince agevolmente contro l’Empoli in Toscana: Hateboer e Lookman archiviano la pratica, da segnalare anche un penalty fallito da Koopmeiners.

Crolla clamorosamente il Milan contro il Torino. Dopo un avvio caratterizzato dalle due occasioni fallite da Leao, i granata prendono fiducia e passano sul doppio vantaggio in pochi minuti grazie a Djidji e Miranchuk, per i rossoneri riapre la partita Messias ma non basta. Quarto posto per la Roma che supera in rimonta l’Hellas Verona: apre le danze
Dawidowicz (espulso 10 minuti dopo), poi i giallorossi la ribaltano con Zaniolo, Volpato ed El Shaarawy.

Perde in casa contro la Salernitana la Lazio: biancocelesti avanti con Zaccagni, ma i campani infilano successivamente 3 reti nel secondo tempo con Candreva, Fazio e Dia. Non sbaglia invece l’Inter che demolisce agevolmente la Sampdoria. A San Siro finisce 3-0 con le reti di de Vrij, Barella e Correa.

Vittoria importante per la Juventus che a Lecce la decide grazie alla magia di Fagioli, mentre l’Udinese viene frenata sullo 0-0 allo Zini contro la Cremonese.

Seconda vittoria consecutiva per il Bologna di Thiago Motta che supera il Monza al Brianteo: la sblocca Petagna dagli undici metri, ci pensano Ferguson e Orsolini a consegnare i 3 punti ai rossoblu. Vittoria di carattere per la Fiorentina che vince in casa dello Spezia. Milinkovic sblocca la gara, Nzola la pareggia, ma è Cabral in pieno recupero a regalare un successo fondamentale ai viola.

Simone Guarnaccia

© Riproduzione riservata
Commenti