Volley
Commenta

Le tigri gialloblù fanno il bis,
è 3-1 al Club Italia

Club Italia vs U.S. Esperia 1-3 (25-20, 22-25, 14-25, 23-25)

Club Italia: Viscioni 11, Modesti 6, Esposito 17, Giuliani 12, Acciarri 17, Passaro, Ribechi (L), Adriano 2, Batte, Gambini, Peroni (L); NE: Micheletti, Monaco 1, Amoruso. All. M. Mencarelli – M. Fanni.

Esperia: K. Kullerkann 25, Rossini 12, L. Kullerkann 2, Pasquino 1, Buffo, Ferrarini 12, Zampedri (L), Coppi 7, Landucci 13, Balconati 1, Giacomello; NE: Piovesan. All. V. Magri – E. Zanoni.

Altri tre punti in cascina per Esperia che espugna in quattro periodi il Centro Pavesi di Milano, al termine di una gara ricca di emozioni.

Due su due per Zampedri e compagne, che nonostante le difficoltà di inizio partita, invertono l’inerzia di un primo set favorevole alle azzurrine e risolvono la pratica Club Italia in quattro periodi. Trascinatrice delle gialloblù Kadi Kullerkann, che chiude la partita con 25 punti a referto. Ottimo l’ingresso in regia di Beatrice Balconati, che assieme a Laura Pasquino, manda in doppia cifra Chiara Landucci (13), Sofia Ferrarini e Jasmine Rossini (12). Le conferme arrivano da Cristina Coppi (7 punti, 50% di ricezione positiva, 33% la perfetta) e Patrizia Zampedri, capitano mai domo che chiude con una ricezione positiva al 55% e con un 44% di perfetta. Domenica prossima altra trasferta in terra modenese, contro la BSC Materials Sassuolo.

L’inizio di gara è favorevole alle azzurrine che si portano avanti con l’ottima vena di Viscioni da posto 4 e di Acciarri al centro. Cremona cerca di stare unita dopo una prima fase incerta e si avvicina sul 14-12 con Liis Kullerkann dai nove metri. Il Club Italia continua la propria corsa con la pipe di Lisa Esposito ed è 20-15, l’errore di Viscioni tiene viva momentaneamente la speranza gialloblù, assieme all’ace di Ferrarini che ispira il timeout di coach Mencarelli. Giulia Viscioni a muro vanifica le ultime chances cremonesi, complice la battuta positiva di Viola Passaro, 24-20. Lisa Esposito (otto punti nel set per lei) in diagonale chiude il periodo sul 25-20.

Esperia riparte con Coppi confermata su Buffo e Landucci al centro per Liis Kullerkann, uscita per un problema fisico. È proprio Chiara Landucci a prendersi la scena con tre punti, due a muro ed un rigore sopra il nastro: Esperia si porta sul 4-7. Acciarri va a segno in fast poi regala il servizio del 5-8. Kadi Kullerkann mette in difficoltà le azzurrine e Rossini ne approfitta per firmare il 7-10. Esposito non molla l’osso realizzando due punti, 10-12. Giuliani trova il mani out su Pasquino per il 13-13. Acciarri a muro su Kadi Kullerkann fissa il 17-14. Landucci ferma la pipe di Esposito per il 18-17 del timeout Mencarelli. Landucci fa male anche col servizio del 19-19. L’ottima rigiocata di Kadi Kullerkann consente la diagonale di Coppi, 21-22. È Beatrice Balconati di seconda intenzione ad offrire alle compagne due set points. Chiara Landucci alza il muro su Giuliani e firma il 22-25 che rimette la situazione in parità.

Il terzo set parte con equilibrio da ambe le parti. Restano in campo Balconati al palleggio su Pasquino e Landucci al centro su Liis Kullerkann. Kadi Kullerkann da posto 2 e Landucci a muro portano Esperia sul 5-6. Coach Mencarelli richiama le sue sul 5-9 gialloblù. La pausa giova alle azzurrine che si avvicinano con la pipe di Giuliani, 8-10. Kullerkann ed Esposito si scambiano errori vicendevoli al servizio, Rossini al contrario firma l’ace del 9-13. Coach Mencarelli opta per il cambio della palleggiatrice, entra Batte per Passaro. Cremona prende il largo con la botta diagonale di Coppi (10-18), poi Kadi Kullerkann va a segno ben imbeccata da Balconati per il 10-20. Lo stesso opposto estone è implacabile con la diagonale del 13-22. Chiara Landucci mette a segno il servizio del 14-24, chiude il discorso terzo set la solita Kadi Kullerkann con l’attacco del 14-25.

Il quarto set vede confermata la formazione gialloblù con Balconati e Kadi Kullerkann in diagonale d’attacco, Coppi e Rossini in banda, Ferrarini e Landucci al centro, Zampedri libero. Non si esaurisce la voglia di fare punto di Kadi Kullerkann, che tocca quota 20 punti ad inizio set: 6-10 e timeout Mencarelli. Le azzurrine si fanno forza e ricuciono il gap sull’11-12 con Acciarri. Landucci a muro si fa rispettare ed è 13-15. Kadi Kullerkann di forza realizza il 15-17, Ferrarini trova il tocco del muro favorevole per il 16-19. La stessa centrale firma la fast del 17-22. Dominika Giuliani non molla, 21-23. Esposito al servizio regala tre set points alle avversarie. È Kadi Kullerkann ad abbassare il sipario sull’incontro: è 23-25, 3-1 gialloblù!

© Riproduzione riservata
Commenti