Cremonese
Commenta

Alvini: “Questa squadra a giugno
si salverà, con o senza di me”

Il tecnico grigiorosso Alvini ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine dell’incontro pareggiato contro l’Udinese.

“E’ stata una partita molto tosta – spiega Alvini – Loro sono partiti forti, ma poi c’è stata la Cremo. Buonaiuto prima della partita mi ha fatto arrabbiare, ma è un giocatore che stimo, è molto importante per la mia squadra. Forse è colpa mia se non ha avuto chance fino ad ora. Sono contento di come è entrato, gli ho stretto la mano. Lui deve sapere che ha la mia totale fiducia”.

“La mia priorità in questi giorni è stata solo alla squadra – prosegue il tecnico grigiorosso – ai miei giocatori, alla Cremo. Non ho pensato al mio futuro, sapevo che oggi i giocatori mi avrebbero dato tutto. Questa squadra a giugno si salverà con o senza di me, ne sono certo. Oggi è stata una partita difficilissima ma ci siamo stati, ho grande fiducia nei miei calciatori, la mia priorità è su loro. Nelle scelte ho dato continuità alla partita fatta con la Samp, dove l’atteggiamento è stato positivo. Lavorare un pochino più basso sicuramente è un atteggiamento che premia e da valore alla squadra. Sono su questa strada e sono contento delle risposte che mi stanno dando i giocatori”.

“Nel primo tempo abbiamo sofferto – ha proseguito Alvini – ma lavorando più bassi, come fatto con il Napoli, la squadra ha un equilibrio importante. Siamo a una partita dalla salvezza, siamo lì. I complimenti non mi interessano e li giro ai miei calciatori. L’atteggiamento di questa squadra c’è sempre stato. Quando ho visto il contropiede finale ho solo pensato “mamma aiutami”. Dessers ha preso una pedata sul muscolo, non ho notizie positive”.

“I calciatori stanno dando tutto – conclude l’allenatore – Ritengo questo un punto significativo, ci siamo anche noi. Dobbiamo rimanere lì aggrappati, arrivare di rincorsa forse non è così male”.

© Riproduzione riservata
Commenti