Altri Sport
Commenta

Pomì nuovo main sponsor dei
Macron Warriors Sabbioneta

Un grande brand italiano ha scelto di affiancare i Macron Warriors Sabbioneta nell’imminente e nuova stagione agonistica. Si tratta di Pomì, marchio della Casalasco Società Agricola SPA, che con le sue passate e polpe di pomodoro accompagna le famiglie italiane da 40 anni e che nel campionato di powerchair hockey e football spiccherà come main sponsor sulle maglie dei ‘guerrieri’ di Sabbioneta.

“Pomì nasce nel 1982 – si legge in una nota -, nel cuore della Food Valley italiana, e fin da allora diventa icona grazie ad un packaging innovativo, il brick in cartone, che ben presto è presente nelle cucine delle famiglie italiane e poi in tutti gli oltre 60 Paesi nei quali questo prodotto italiano è esportato. Oggi Pomì è sinonimo di alta qualità, italianità e proviene da una filiera corta composta dalle 560 aziende agricole associate, localizzate tra le province di Cremona, Parma, Piacenza e Mantova a pochissimi chilometri dagli stabilimenti di trasformazione. Pomì, in linea con i progetti di promozione dello sport, del territorio e dell’inclusività sociale ha scelto di accompagnare il progetto sportivo e sociale dei Macron Warriors Sabbioneta che condividono appieno i valori espressi dal famosissimo slogan “O così. O Pomì”, sinonimo di forza, trasparenza, schiettezza e onestà”.

“Siamo felicissimi – ha dichiarato Fabio Merlino, presidente dei Macron Warriors Sabbioneta – di annunciare questa importante partnership che ci accompagnerà nel corso di questa nuova stagione sportiva. Pomì è un marchio che rappresenta in Italia e nel mondo l’eccellenza delle aziende di un territorio che è il nostro, nel quale affondano le nostre radici e che siamo fieri di ‘portare’ nei palazzetti italiani insieme ai partner che hanno scelto di condividere il nostro progetto sportivo”.

“Abbiamo sposato – ha dichiarato Costantino Vaia, AD della Casalasco Società Agricola SPA- con entusiasmo questo progetto perché questi ragazzi sono un eccellente esempio di come lo sport possa non solo essere strumento di inclusione sociale, ma anche di riscatto e valorizzazione. Seguiremo le loro imprese con grande interesse, tifando per i loro successi”

© Riproduzione riservata
Commenti