Cremonese
Commenta

Cremonese, sfida da brividi
allo Zini contro la Sampdoria

Ecco come giocano i blucerchiati

foto acspezia.com

Non proprio un Monday Night, ma comunque il match contro la Sampdoria ultima in classifica per la Cremonese è di quelli fondamentali nel corso della stagione. Grigiorossi e blucerchiati – che si sfideranno allo Zini alle 18.30 – sono infatti le uniche formazioni a non aver ancora ottenuto un successo in questo campionato.

La Sampdoria, da quando Dejan Stankovic è subentrato a Marco Giampaolo, ha sempre cambiato modulo e ha mostrato maggiori difficoltà a costruire occasioni da rete nonostante i numeri offensivi dei liguri mostrassero già una sofferenza. Pur mantenendo sostanzialmente invariata la percentuale di possesso palla, i liguri hanno calato drasticamente la propria produzione offensiva, in continuità con quanto visto (da questo punto vista) col Monza, ultima gara di Giampaolo.

Le conclusioni – totali e nello specchio – sono scese ben al di sotto della media stagionale (comunque tra le peggiori: i blucerchiati sono penultimi come media tiri nei 90’ e terzultimi per chance complessive), così come gli expected Goal (xG)* generati (Samp quartultima finora come xG* totali creati). Tutto questo in quadro che vede quello doriano come il peggior attacco di tutta la Serie A.

Se il baricentro è rimasto sostanzialmente invariato, a cambiare, però, è stato anche l’atteggiamento senza palla, dato che con Stankovic si è alzata notevolmente l’intensità nel pressing. Quella ligure è la quarta difesa più battuta del campionato, ma è 11esima per xG* concessi ed è la terza a lasciare meno tiri agli avversari, segno che lo stesso Giampaolo aveva comunque costruito un buon assetto difensivo, sebbene abbia certamente incassato più di quanto effettivamente concesso.

La Cremonese, dunque, si troverà davanti una squadra aggressiva e non potrà permettersi le leggerezze in costruzione mostrate contro il Modena. Inoltre, sarà importante riuscire a gestire la palla nella metà campo avversaria per far spostare una linea che incappa in qualche lettura sbagliata e poi approfittarne. Decisivo sarà anche l’apporto dei giocatori a livello individuale, sia nei duelli difensivi sia per saltare l’uomo in fase offensiva generando così spazio grazie alla superiorità numerica.

Mauro Taino

*Expected Goal (xG): una misura della probabilità che ha un determinato tiro di essere trasformato in gol.

Dati Wyscout S.p.A. (wyscout.com)

© Riproduzione riservata
Commenti