Pergolettese
Commenta

Pergo, nulla da fare fuori casa:
a Mantova segna ma poi perde

La Pergolettese proprio non riesce a guarire dal mal di trasferta e per l’ennesima volta perde fuori casa, perdendo l’occasione per dare continuità al proprio campionato e magari guardare da più vicino l’alta classifica.

Stavolta il “Martelli” non è amico, ma avanti di questo passo risulta anche difficile capire quale stadio, a parte il “Voltini”, strizzi l’occhio ai gialloblu. La Pergolettese proprio non riesce a guarire dal mal di trasferta e per l’ennesima volta perde fuori casa, perdendo l’occasione per dare continuità al proprio campionato e magari guardare da più vicino l’alta classifica.

Contro un Mantova a caccia di punti per uscire dai playout, per quasi mezzora non succede nulla, poi sul lancio di Guccione, Yeboah affonda a sinistra ma spara alto. Ancora Guccione, anima offensiva dei virgiliani, spizza palla per Gerbaudo, che controlla e spara, fuori di poco ma dopo una deviazione di Arini.

La Pergolettese si affaccia in area e fa centro al 41’: Bariti premia la sovrapposizione di Andreoli che crossa, Iori è rapace e conferma di essere in un grande periodo di forma: 0-1. Il Mantova sbanda e ancora Iori sfiora il raddoppio, dopo avere superato di forza Pinton e avere concluso fuori di un nulla. Alla lunga un’azione, quella del 44′, che risulterà decisiva.

Si passa infatti alla ripresa e al 58’ sull’asse Yeboah-Procaccio viene confezionato il cross per De Francesco che, troppo solo, di potenza trova il pareggio grazie anche al velo di Gerbaudo. Al 64’ Silvestro sempre dalla corsia di sinistra, dove la Pergolettese soffre parecchio, trova Mensah, che in girata sfiora la porta e un gran gol. Al 72’ ecco il sorpasso: recupero alto di Procaccio, decisivo dopo il suo ingresso, Messori per Guccione per Mensah, tre tocchi al limite e il Mantova stavolta va fino in fondo, con merito.

A questo punto, solo a questo punto, la Pergolettese si sveglia e con Verzeni ha la palla del pareggio, ma trova la risposta di Chiorra. Il portiere di casa è ancora decisivo al 96’, quando Lambrughi in avanscoperta tenta il diagonale della disperazione, senza fortuna. Prossimo impegno domenica alle 14.30 col Pordenone, scivolato al terzo posto: per fortuna si gioca al “Voltini”.

IL TABELLINO
MANTOVA (4-3-3): Chiorra; Pinton, Matteucci (23’st Panizzi) , Iotti, Silvestro; Gerbaudo (23’st Messori), De Francesco,Pierobon; Guccione (36’st Ceresoli), Mensah (36’st Paudice),Yeboah (9’st Procaccio). A disp.Malaguti (p), Tosi( p), Ingegneri, Ejjahi, Cozzari, Fontana, Agbugui,Rodriguez. All. Nicola Corrent
PERGOLETTESE (3-5-2): Soncin; Piccinini (32’st Tonoli), Arini,Lambrughi; Bariti, Andreoli (11’st Figloi), Artioli, Varas (32’st Verzeni)L.Villa; Abiuso (18’st Vitalucci), Iori (18’st Volpe). A disp. Rubbi, Bevilacqua, Gabelli, Mazzarani, Corti, Guiu Vilanova, Lucenti, Cancello, Ruani. All. Alberto Villa
ARBITRO: sig. Gianluca Renzi sez. di Pesaro
Reti: p.t. 40′ Iori s.t. 14′ De Francesco, 26′ Mensah
AMMONITI: Varas, De Francesco, Volpe. l’allentore Villa, Pinton.
NOTE: giornata soleggiata 23°, terreno in ottime condizioni, angoli 9- 11, rec. 2 + 6

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti