Altri Sport
Commenta

Desalu: "Ecco quando mi
sono innamorato dell'atletica"

Fausto Desalu da Casalmaggiore ha voluto condividere un momento speciale della propria carriera. Il momento, l’11 ottobre 2008, in cui è iniziata sul serio la strada che lo avrebbe condotto fino all’oro alle Olimpiadi di Tokyo nella staffetta staffetta 4×100. “Correvo 100 ostacoli ai campionati italiani a Roma nel leggendario Stadio Olimpico. Era la prima gara, quella vera, quella dove mi sono innamorato dell’atletica. Da questo momento immortalato è iniziato tutto”.

Desalu, nel frattempo, ha ricominciato ad allenarsi lo scorso 3 ottobre. Le prime due settimane in palestra sono servite a riprendere il tono muscolare e fare cardio. “Da ora in poi – ha spiegato – tutto si concentrerà sulla mia disciplina: esercizi di tecnica, allenamenti con sala pesi, prove aerobiche su distanze propedeutiche da 150/250 300 metri. Lunedì, mercoledì e venerdì si svolgerà sia in pista che in palestra. L’allenamento è tutto, il corpo si trasforma e si lavora costantemente per migliorare la propria tecnica”. In testa, un obiettivo chiaro: “Ho di fronte a me due anni molto importanti per poter entrare definitivamente nella storia. Parigi 2024 è vicina, sono pronto”.

© Riproduzione riservata
Commenti