Cremonese
Commenta

Cremonese, missione Spezia
con tifosi e... Carnesecchi

Tribune del centro Arvedi gremite dai tifosi per sostenere la Cremonese in partenza per La Spezia: domani lo scontro diretto, tra i pali torna Marco Carnesecchi.

“La settimana – ha detto l’allenatore dei grigiorossi Alvini– dal punto di vista del lavoro e di quello che abbiamo fatto in campo è andata bene, ma è così dall’inizio. Sappiamo benissimo dell’importanza della partita di domani con lo Spezia, la squadra si è preparata per fare il massimo e siamo consapevoli che servirà il giusto atteggiamento: quello di una squadra che vuole andare a La Spezia a fare la partita con i proprio punti di forza. Ma ancora una volta sottolineo come il nostro atteggiamento sia sempre stato positivo tranne che nella gara contro la Lazio. Questo è un aspetto fondamentale in una partita tanto importante e in un campo come quello del Picco, contro una squadra che viene da due stagioni consecutive di Serie A”. Sul fronte degli indisponibili, la Cremo dovrà fare ancora a meno di qualche elemento, al quale si aggiunge Radu a causa di un infortunio al braccio rimediato nella partita contro il Napoli e non ancora assorbito. “Domani – ha spiegato Alvini – non sono disponibili Radu, Chiriches e Hendry. Sono tutti e tre fuori per infortunio. Radu si è fatto male dopo la partita con il Napoli, ha un problema. Vediamo di risolverlo quanto prima ma non sarà facile. Domani giocherà Carnesecchi. Penso che in queste nove partite avete visto diversi aspetti della Cremo. Una squadra che fa partite aggressive anche in determinati campi, una squadra che domenica ha difeso più bassa per rendere la vita più difficile al Napoli. Domani dovremo essere bravi a togliere a loro punti di riferimento.

L’importante è avere chiaro quello che vogliamo fare”. Nelle ultime uscite i grigiorossi hanno cambiato sistema di gioco, questo il commento del tecnico: “Quando abbiamo visto che in un certo modo potevamo avere delle difficoltà, abbiamo lavorato su un’idea leggermente diversa senza toccare determinati principi. Siamo molto contenti di questo e la nostra idea è di continuare sulla strada intrapresa. Poi è logico, c’è anche il valore dell’avversario e la sua forza; finora a noi è mancato solo qualche risultato, non di certo le idee, lo spirito e i principi. Io voglio rivedere l’atteggiamento che abbiamo messo in campo contro quella che ora è forse la migliore squadra d’Europa, ovvero il Napoli. Siamo stati in campo con idee e con grande spirito. Voglio rivedere quello, e non rivedere gli ultimi tre minuti, due minuti e mezzo. Quei due minuti e mezzo non li voglio più vedere. Ma per 91′ ho visto una Cremonese da apprezzare, e sono certo che è la strada giusta, perchè l’atteggiamento c’è”. Analizzando le assenze in chiave difensiva, Alvini ha sottolineato: “L’assenza di Chiriches è pesante, perchè siamo tutti consapevoli dell’importanza sua e di Hendry: quest’ultimo l’ho potuto allenare solo tre giorni. Sicuramente lì possiamo migliorare, ma sia Bianchetti, Aiwu, Lochoshvili, Vasquez ci danno garanzie, stiamo crescendo”. Alla domanda sulle condizioni fisiche di Bianchetti, Alvini ha risposto: “Bianchetti partirà con noi, domani valuteremo e decideremo chi utilizzare. Dessers? Lui qui ha la fiducia di tutti noi, dello staff, da questo punto di vista deve stare sereno. Ha fatto gol domenica, in queste nove domeniche ha avuto possibilità, la squadra gli sta dando il supporto per metterlo in condizioni di finalizzare. Noi abbiamo fiducia in lui, sono certo che se sarà della partita farà bene”.

La chiusura dedicata alla mattinata a porte aperte al Centro Sportivo “Giovanni Arvedi” e alla vicinanza dimostrata alla squadra dai tifosi: “Stamani sono stati fantastici i tifosi. È stato bello. È stata una bella mattinata, sia prima dell’allenamento che durante, c’erano anche dei bambini. Dal punto di vista mentale per tutti noi basta questo per fare una grande partita domani. L’attacco della Cremonese? Per me sta bene, Okereke la scorsa settimana non stava bene e non era pronto per giocare dall’inizio. Felix è l’ultimo arrivato e gli stiamo dando minutaggio, è un patrimonio della società e ha grandi margini. Ciofani non lo scopro certo io, se è questo può giocare tranquillamente altri anni in A, è un giocatore che mi porterei ovunque. Dessers ha iniziato a fare gol, abbiamo anche Tsadjout. Mi piace il processo che sta facendo questa squadra, la strada è quella giusta”.

Il servizio di Eleonora Busi

© Riproduzione riservata
Commenti