Altri Sport
Commenta

Maratonina, 21esima edizione
ai nastri di partenza il 16 ottobre

Presentata ufficialmente nella sala Sergio Renzi dell’istituto superiore Antonio Stradivari, la 21esima edizione della Mezza Maratona di Cremona in programma domenica 16 ottobre. Nell’occasione il ringraziamento a tutti gli sponsor, ai volontari, alla polizia locale e delle forze dell’ordine da parte di Michel Solzi, presidente dei Cremona Runners e la presentazione delle due realtà a cui verrà devoluto il contributo di beneficenza che ogni anno la HMC riserva a una o due realtà del territorio, per questa edizione a Fattoria Sole e Terra di Gerre de’ Caprioli e alla Comunità San Francesco di Marzalengo. Anche quest’anno poi ci sarà spazio per il progetto “Corri a dire sì” per la donazione degli organi. La partenza è per le 9:30 in corso Vittorio Emanuele davanti alla prefettura, l’arrivo come sempre sotto il Torrazzo.

Anche quest’anno è atteso al via della classica lombarda un nutrito quanto agguerrito plotone di atleti e atlete africane alla ricerca del nuovo record della manifestazione (1:01’37” il miglior crono maschile corso da Solomon Kirwa Yego nel 2012; 1:08’27” quello femminile siglato l’anno prima di Nadia Ejjafini, a lungo miglior prestazione italiana di specialità).

21km che, quest’anno per la prima volta, saranno scortati da due prove su distanza inferiore. I Cremona Runners a.s.d., organizzatori dell’evento, hanno infatti fatto del loro meglio per offrire due gare di 10km sia a chi ancora non ha nelle gambe una distanza superiore, sia a chi vuole ammirare le bellezze cittadine da una diversa prospettiva: nascono cosi’ la CR10 competitiva e la CR10 non competitiva.

“Non nascondo che dopo l’annullamento causa Covid nel 2020 e una leggera ripresa nel 2021, per il 2022 ci aspettavamo un anno un po’ piu’ sereno anche sul fronte sportivo” ha detto Michel Solzi, presidente della società organizzatrice. “E invece, alla scia della pandemia non ancora definitivamente alle spalle, si sono aggiunte una guerra fonte di serie preoccupazioni e una situazione economica particolarmente delicata che, insieme alla concomitanza di altre gare, ha penalizzato e non soddisfatto completamente le nostre aspettative. Anche se in mezzo a simili difficoltà, non viene comunque meno il nostro appoggio a due associazioni no profit cittadine”

Gianni Mauri, presidente Fidal Lombardia, ha sottolineato l’encomiabile sforzo e il prezioso impegno dei Cremona Runners a.s.d. non solo per esser stati capaci di ripetersi in mezzo alle difficoltà ricordate qui sopra, ma anche per il sostegno concreto che la società ha dato al Progetto Talento volto ad aiutare concretamente i giovani talenti dell’atletica lombarda.

Luca Zanacchi, assessore allo sport del Comune di Cremona, ha ricordato come, insieme alle squadre cittadine nella massima serie dei campionati di calcio, pallavolo e basket, la HMC sia il fiore all’occhiello di Cremona che non solo da ulteriore spolvero e lustro alla città, ma offre una occasione di unione, sport e divertimento ai cremonesi. Gli ha fatto eco Tiziano Zini, delegato provinciale Coni, che ha ringraziato gli sponsor e si è complimentato con tutti gli attori coinvolti.

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti