Vanoli
Commenta

Vanoli, presentata la prima
di campionato con l'Assigeco

Tempo di esordio nel campionato di Serie A2 Old Wild West per la Vanoli Basket Cremona. Un esordio che avverrà domenica 2 ottobre alle ore 18.00 al PalaRadi. I biancoblù affronteranno, in questo primo incontro, l’Assigeco Piacenza. Queste le parole di coach Demis Cavina a presentare la partita:

“Domenica apriamo un capitolo nuovo del nostro libro, un libro per il quale abbiamo scritto una bellissima prefazione con la vittoria in Supercoppa. La Supercoppa ci ha dato ottime indicazioni per quel che riguarda il livello del campionato e la qualità delle avversarie. Abbiamo risposto fin da subito abbastanza bene commettendo errori ma sempre mantenendo constanti le priorità che sono l’intensità difensiva e la voglia di giocare insieme.

Domenica non ci sarà aria d’esordio perché la Supercoppa in questo ci ha aiutato: soprattutto con il derby, partita che ha fatto parlare di sé. Probabilmente è stata quella la partita del nostro esordio anche dal punto di vista emotivo. Abbiamo poi già giocato altre partite emotivamente importanti come la semifinale con Cantù o come la finale con San Severo: da questo punto di vista non sarà un primo giorno di scuola.

Per quanto riguarda i nostri avversari di domenica, ci ricordiamo molto bene la partita con loro, una partita che è stata per noi molto tosta. Non abbiamo fatto canestro, abbiamo iniziato male, ci siamo ripresi grazie alla difesa ma non siamo riusciti a portare a termine la rimonta. Abbiamo bene in mente le qualità di Piacenza. Inoltre, l’Assigeco, rispetto a quella partita, ha aggiunto un giocatore importante, quotato nella sua carriera universitaria e che ha già fatto vedere il suo valore nella prima amichevole in cui è sceso in campo.

Noi siamo pronti; cercheremo di continuare nelle nostre cose migliori sapendo bene che i miglioramenti devono arrivare nella conoscenza reciproca e nella qualità del nostro attacco: è proprio lì che abbiamo lavorato in questi giorni. Mi aspetto segnali importanti in attacco perché ora non è più preseason, è tempo di concretizzare”.

© Riproduzione riservata
Commenti