Cremonese
Commenta

Troppa Lazio per questa Cremonese,
i biancocelesti dilagano allo Zini

Un risultato pesantissimo, 0-4 in favore dei biancocelesti, che affossa le certezze che la Cremonese si era costruita nelle precedenti partite contro Sassuolo e Atalanta. Eppure i grigiorossi erano partiti bene, con una buona situazione creata sulla fascia di sinistra con Valeri e molto ordinata in fase difensiva.

Al 7’ minuto però ecco il fulmine a ciel sereno, con un assist visionario di Milinkovic-Savic per Immobile che, davanti a Radu, non sbaglia. La vera e propria svolta nella gara in realtà avviene al minuto 21, quando Lochoshvili con un intervento maldestro causa il rigore trasformato dal solito Immobile.

Da questo punto in poi la Cremo è andata in difficoltà, complice anche la crescita progressiva, soprattutto sotto il profilo mentale, di una Lazio sempre più sicura dei propri mezzi. I grigiorossi hanno perso molte certezze anche in fase difensiva, nello specifico a causa dell’infortunio muscolare di Chiriches, vero e proprio leader della retroguardia in questo avvio di campionato. Non a caso proprio a ridosso del termine del primo tempo arriva anche la terza rete biancoceleste firmata da uno straordinario Milinkovic-Savic.

La Cremonese al rientro in campo nella seconda frazione prova a cambiare l’inerzia della gara, ma Sernicola da pochi passi da Provedel fallisce l’occasione per riaprire la gara. Nonostante questo i grigiorossi insistono, anche grazie all’ingresso di un ottimo Ascacibar, ma non riescono a rendersi particolarmente pericolosi.

La Lazio è cinica e, nonostante non stesse spingendo sull’acceleratore, trova addirittura la quarta rete con Pedro, un gol pesantissimo soprattutto per il morale dei grigiorossi. Un netto passo indietro per la Cremonese rispetto ai due pareggi ottenuti contro Sassuolo ed Atalanta, una sconfitta pesante su cui lavorare in queste due settimane che precedono la sfida fondamentale di Lecce.

Simone Guarnaccia

© Riproduzione riservata
Commenti