Basket
Commenta

Il derby di Cremona
lo vince la Vanoli 76-72

(Foto Sessa)
(Foto Sessa)
(Foto Sessa)
(Foto Sessa)

Il primo derby della storia tra Vanoli e Juvi lo vincono i biancoblù 76-72 dopo una battaglia di logoramento nel secondo tempo che i gigliati quasi agguantano grazie ad una super prestazione di Blake e Allen con 22 e 18 punti, ma l’organico e l’offensiva Vanoli nonostante una difesa non convincente riesce a portare a casa il primo round di Supercoppa. Per Cavina c’è un Caroti da 8 assist seguito dai 15 punti del terzetto Lacey, Denegri e Alibegovic. La prova juvina è comunque notevole e per tutto il terzo periodo è riuscita anche a legare l’offensiva della Vanoli, trionfante grazie anche alla miglior tenuta mentale nei momenti critici.

A partire bene con uno strappo di 2-7 è la JuVi Cremona guidata da Allen in grado di aprire la difesa biancoblù. La Vanoli è costretta così ad inseguire, ma appena prende le misure Alibegovic si apre un parziale importante per la formazione di coach Cavina che recita 14-3. La Vanoli tira con il 5/11 dall’arco e spezza il ritmo dei gigliati portandosi avanti 22-14 dopo il primo giro di orologio.

Nel secondo periodo Coach Crotti punta di più sulla difesa e spostando l’attacco dentro il pitturato riesce in un primo momento a recuperare terreno: Iannuzzi e Vincini portandosi sotto il ferro riescono a colpire grazie alla differenza di centimetri che la Vanoli riesce a colmare solo con il fisico di Cannon ed Ebua in anticipo. Lo strappo però è ancora una volta biancoblù con il tarantolato Lacey e un superbo Denegri dall’arco (3/5), all’intervallo il divario recita 42-31.

Alla ripresa la Vanoli rallenta mentre la difesa gigliata chiude le maglie: i biancoblù faticano ad attaccare il canestro e i cambi difensivi, il nervosismo sale in campo con due battibecchi tra Eboua e Spizzichini che costano un tecnico al vanolino. Se da un lato la Ferraroni riesce a chiudere bene il cammino al ferro, in attacco l’accoppiata Blake-Allen riporta la Juvi al -3 (47-44). Servono ancora il fosforo di Caroti in regia e Cannon sotto le plance per tenere lontano la Juvi, ma non abbastanza da tranquillizzare gli animi dei Biancoblù, alla fine del terzo periodo  è 58-54.

All’ultimo giro di orologio si concretizza la rimonta gigliata (58-59) grazie ancora una volta al duo made in USA Blake-Allen, mattatori in attacco per Crotti. Per coach Cavina, già in difficoltà ad orchestrare la difesa, ci pensano i falli con Cannon che si fa espellere proprio per limite di quest’ultimi. Da quel momento in quarto diventa una battaglia di logoramento con le formazioni a rispondere colpo su colpo, ma a fare la differenza sono ancora i singoli: Caroti si porta a 8 assist e Lacey si carica la squadra sulle spalle nei momenti topici. In un punto a punto nei momenti finali ad andare avanti e chiudere è la Vanoli che vince 76-72.

Lorenzo Scaratti

Fotoservizio Francesco Sessa

© Riproduzione riservata
Commenti