Altri Sport
Commenta

Rally, la cremasca Guzzi
(con Vescovi) vince ancora

foto Zini

Roberto Vescovi e la navigatrice cremasca Giancarla Guzzi, ad un paio di mesi dal primo hurrà, colgono al rally di Casciana la seconda vittoria assoluta. E se l’oro di Reggello era stato speciale ed indimenticabile, quello arpionato lo scorso weekend sulle strade pisane di Casciana ha un sapore ancora più forte per le modalità con il quale è maturato. A Casciana, infatti, Vescovi e Guzzi non avevano mai corso, in passato, ed a complicare il loro esordio sulle strade termali ci pensa un meteo tutt’altro che stabile, che rende l’interpretazione delle prove e le scelte di pneumatici ed assetti un diabolico rompicapo.

Ma l’equipaggio di Varano Marchesi fa tutto benissimo, traendo il massimo dalla Skoda Fabia del team piemontese Gima e mettendo in seria difficoltà l’idolo locale Rovatti: il duello tra le vetture boeme – ma quella di Vescovi-Guzzi era meno aggiornata dalla versione ‘Evo’ pilotata dal toscano – è elettrizzante e si risolve solo alla fine dell’ultima speciale, con il duo della scuderia parmense GR Motorsport splendido vincitore per appena 1”1 sui pur indomiti cugini Michele e Giorgio Rovatti. Con questa vittoria, Vescovi e Guzzi ipotecano il titolo della Coppa Rally di Zona toscana: i due vantano 9 punti di margine, 45 contro 36, sul primo inseguitore quando manca il solo rally di Pistoia, ad inizio ottobre, all’epilogo della Zona 6 del CRZ.

“Siamo davvero entusiasti di questo secondo successo – esulta a fine gara Roberto Vescovi -. Arrivando qui a Casciana, mai avremmo immaginato di chiudere sul gradino più alto del podio: siamo stati bravi a fare tutte le scelte giuste, grazie anche a Diego Parodi ed i ragazzi della Gima, ma certo non stare davanti ad un pilota del valore di Rovatti, per di più sulle strade di casa sua, ha un sapore speciale. Noi, tra l’altro, avevamo tutto da perdere, perché un ritiro avrebbe compromesso la nostra corsa al primato della sesta zona del CRZ: invece, alla fine l’abbiamo spuntata. Che gioia incredibile! Dedichiamo questo importantissimo successo ai nostri sponsor, alla Gima ed ai nostri amici (inclusi quelli del fans club, che ci seguono ovunque). Ora iniziamo a pensare al rally di Pistoia, dove dovremo pensare a chiudere entro il sesto posto per conquistare il titolo di zona ed il passaporto per la finale di Coppa Italia”.

© Riproduzione riservata
Commenti