Volley
Commenta

Chromavis al lavoro in palestra,
il punto con il preparatore atletico

Tiziano Bonizzoni, soresinese, al suo secondo anno di lavoro in neroverde, tira le somme delle prime sedute di Porzio e compagne

E’ tempo di primi bilanci in casa Chromavis Eco DB, che lo scorso 30 agosto si è radunata per iniziare all’indomani la preparazione in vista del prossimo campionato di A2 femminile che scatterà domenica 23 ottobre con il derby a Cremona contro l’Esperia.
A raccontare le prime impressioni, è il preparatore atletico Tiziano Bonizzoni, al suo secondo anno di lavoro. “Nei primi tre giorni di lavoro della scorsa settimana – spiega Bonizzoni, originario di Soresina  – abbiamo lavorato sulla parte fisica, mentre la palla è stata introdotta ieri (lunedì) per la prima volta. Per quanto riguarda la mia parte, sono soddisfatto, c’è una linea comune con chi arriva da altre esperienze e ovviamente lavoreremo sui punti da migliorare.

Mi piace curare in particolare la forza, non tralasciando i salti e le parti specifiche di questo sport. Rispetto alla scorsa stagione, abbiamo sì mantenuto la stessa traccia di lavoro, ma ci siamo focalizzati su aspetti diversi. Per esempio, abbiamo iniziato a costruire la parte del salto, per ora solamente a livello tecnico e non ancora di performance.

Questo per preparare la squadra a essere pronta nella terza settimana di lavoro ad assorbire il programma che coach Giorgio Bolzoni attuerà. Sarà una settimana introduttiva del regime poi da seguire”. Quindi aggiunge. “Con chi era già qui l’anno scorso abbiamo ripreso in mano un po’ il discorso, agevolato dal fatto che in estate le ragazze hanno lavorato. Inoltre sto cercando di definire un linguaggio comune di lavoro con le nuove giocatrici. Mi fa piacere che siamo riusciti a far riproporre taluni esercizi senza problematiche a chi non li svolgeva da un po’ di tempo per problemi fisici. Nel complesso, ho visto tanta voglia di lavorare, mentalità aperta e determinazione da parte di quello che anche quest’anno sembra un buon gruppo”.

© Riproduzione riservata
Commenti