Vanoli
Commenta

Vanoli: Lorenzo Caroti e Joseph
Mobio presentati alla stampa

Sono stati presentati questo pomeriggio alla stampa, presso la sede di Padania Acque, storico partner Vanoli Basket, due dei nuovi volti biancoblù per la stagione 2022/2023. Si tratta di Lorenzo Caroti e Joseph Mobio. A introdurli alla stampa le parole del General Manager biancoblù Andrea Conti:

“Ringraziamo Padania Acque, il suo presidente Cristian Chizzoli e il suo amministratore delegato Alessandro Lanfranchi, per l’ospitalità e per il supporto che da anni ci forniscono per tutte le nostre iniziative, sia della prima squadra che del settore giovanile. Quella di Padania Acque è infatti da sempre una partnership di grande valore anche guardando all’aspetto ecologico. I loro naturizzatori installati al Palazzetto dello Sport forniscono un grande aiuto ai nostri atleti che lì si riforniscono di acqua e permettono a noi di eliminare una grandissima quantità di plastica dalle nostre attività.

Siamo qui per presentare due giocatori molto giovani, perché del 1997 e del 1998, ma con già un grande bagaglio di esperienza. Entrambi arrivano a Cremona dopo aver vinto il campionato rispettivamente con Verona e Scafati ed entrambi hanno deciso di sposare il nostro progetto.

Lollo sarà il nostro vicecapitano e con la scelta del numero 7 si inserirà in un solco di atleti rilevanti per questa società. Dopo il sottoscritto infatti, questo numero è stato indossato da giocatori quali Luca Vitali e Travis Diener. Una responsabilità importante che siamo certi saprà portare avanti nel migliore dei modi.

Per quanto riguarda Jo Mobio, è un giocatore che ha fatto molto bene lo scorso anno, che sta crescendo e che ha ampi margini di miglioramento, un giocatore che sa mettere grande energia in campo, in qualsiasi fase del gioco. Spero che per entrambi la Vanoli rappresenti un grande trampolino per il futuro”.

Lorenzo Caroti: “Ringrazio Andrea e dico subito che il fardello del numero 7 me lo prendo volentieri perché senza responsabilità non si va da nessuna parte. Sono molto contento di essere qui e penso sia stata una scelta veramente facile e veloce da prendere. Mi è stato illustrato il progetto e mi è piaciuto molto. Ho visto la costruzione della squadra e mi è piaciuta altrettanto. Sono convinto che possiamo fare molto bene. Siamo una squadra giovane ma che, lavorando duro, potrà fare un gran campionato. Per quanto mi riguarda, so di poter essere un tiratore affidabile da tre punti, ma prima di tutto viene la squadra perché la cosa importante è vincere, chiunque di noi sia protagonista. Nessuno di noi è infatti venuto a Cremona per le proprie statistiche ma per raggiungere risultati importanti e per questo siamo tutti disposti a sacrificarci”.

Jo Mobio: “Anche per quanto mi riguarda sono molto contento di essere arrivato a Cremona. La squadra è sicuramente di alto livello, il progetto è interessante e l’organizzazione seria. Siamo in buone mani, sta a noi andare ogni giorno in palestra per lavorare e dare sempre il 100%. Penso infatti che i risultati arrivano quando una persona, ogni giorno, dà il massimo. Dobbiamo solo iniziare e non vediamo l’ora di farlo. So di essere un giocatore che fa dell’energia la propria arma principale. Quando metti energia in campo arrivano poi tutte le altre cose, che siano punti, rimbalzi o ottime difese. Sono sempre stato disposto ad aiutare i compagni e anche qui a Cremona lo farò. La squadra viene sempre infatti al primo posto, solo così si possono raggiungere risultati importanti e anche i singolo giocatori possono trarne beneficio”.

© Riproduzione riservata
Commenti