Basket
Commenta

Milovanovikj, Zacchigna e
Gallo: da Cremona all'Europa

Cremona piazza da Serie A in molti sport, ma anche tappa importante per la crescita di talenti della pallacanestro: se negli anni sotto il torrazzo sono transitati molti dei campioni del futuro, chi poi è sbocciato, chi meno, gli ultimi di una lunga lista stanno già sorprendendo con le casacche di Vanoli e Juvi.

Da domani, sabato 30 luglio, inizierà il cammino della nazionale azzurra di basket under 18, nel roster anche Filippo Gallo e Mauro Zacchigna. Entrambi classe 2004 e pilastri della Vanoli Young Under 19 e con qualche interessante comparsa in A1 con la prima squadra. Gallo è sicuramente l’osservato speciale dopo una annata in crescita sia a livello statistico che di leadership, ma anche Zacchigna potrà mostrare il suo talento difensivo sotto canestro.

Salendo di età Marko Milovanovikj, ala ventenne della Juvi promossa in A2 e reduce anch’esso da un’ottima stagione e da un miglioramento costante, le sue medie dalla prima stagione in maglia gigliata (19/20) recitano: 2.1, 6.4 e 7.9 punti a partita, ma non sono mancate serate oltre i 15 punti come i 21 punti (contro Palermo nel 2021) e i 18 contro Bergamo nel 2022. Milovanovikj ha convinto con la sua Macedonia del Nord nell’Europeo U20: 18esimo miglior realizzatore della competizione con 13.4 punti a gara e il 31.6% dall’arco.
Lorenzo Scaratti 

© Riproduzione riservata
Commenti