Calcio
Commenta

Atalantina e Pianenghese, dall'unità
pastorale all'alleanza sportiva

Dall’unità pastorale a quella sportiva. E’ questo il laboratorio che si sta creando lungo la via provinciale che collega il quartiere di Crema di Santa Maria della Croce e Pianengo. Nel solco dell’unità pastorale Santa Maria/Pianengo, infatti, è nata anche un’alleanza “a lungo termine” (l’orizzonte concordato è la stagione 2030/31) tra le società Atalantina e Pianenghese che ha “l’obbiettivo di permettere ai bambini e ragazzi di Pianengo e di Santa Maria e dei paesi limitrofi di poter affrontare il mondo dello sport in modo completo, serio ed organizzato”, ma anche per “contrastare il crescente fenomeno dell’abbandono sportivo; offrire una alternativa sana ed inclusiva ai fenomeni crescenti di emarginazione e discriminazione sociale” e “creare uno spazio sicuro all’interno del quale bambini ed adolescenti possano crescere”. La collaborazione si propone anche di “contrastare il fenomeno dello Sport costoso, permettendo alle famiglie di accedere ai servizi promossi a tariffe volutamente popolari”.

L’accordo, che ha come orizzonte temporale la stagione 2030/31, prevede che gli atleti siano iscritti a entrambe le società (tesseramento FIGC per la Pianghese, CSI per l’Atalantina, ndr). Rifacendosi ai criteri pubblicati nel Comunicato neuro 1 del Settore Giovanile Scolastico della Figc e ai Valori Sportivi di Coni e Uefa, l’alleanza vuole dare “centralità ai ragazzi” e avere “un’organizzazione efficiente e efficace” e istruttori qualificati, vedendo lo sport “come strumento educativo e non come mezzo per fare profitti” aderendo alla filosofia ‘giocare per migliorare’ e non ‘giocare per vincere’”. L’attività si svolgerà alternativamente a Pianengo e a Santa Maria ed è rivolta alle categorie dall’Unger 7 all’Unger 13 comprese.

Attualmente il comitato è composto da Christian Saronni, Fabio Barbaglio, Roberto Verdelli, Mauro Peletti e Cristian Martellosio per la Pianenghese e da Massimiliano Gnatta, Diego Bassi, Marco Bertolotti e Luca Bonizzoni per l’Atalantina. Proprio quest’ultima ha recentemente rinnovato le cariche istituzionali di presidente e vicepresidente nominando rispettivamente Luca Bonizzoni e Diego Bassi. Altro ingresso nella società di via Battaglio riguarda Giordano Plizzari, persona conosciuta e stimata, che si occuperà, nella struttura di Santa Maria, di gestire i rapporti con gli allenatori, i bambini e i genitori.

“Siamo certi – commentano – che nel tempo questo progetto avrà un seguito molto importante e che i bambini che vorranno partecipare trarranno grandi benefici in termini di crescita personale oltre che calcistica, avendo l’opportunità di confrontarsi con più persone e con realtà diverse ma con un medesimo scopo e obiettivo. Abbiamo un grande entusiasmo e una grande volontà e passione, crediamo che stia nascendo qualcosa di nuovo e siano certi che altre realtà del territorio possano replicare in futuro il nostro progetto”.

© Riproduzione riservata
Commenti