Altri Sport
Commenta

Vuelta a Burgos, caduta e ritiro
per Cavalli, ma niente fratture

Si è chiusa ieri, venerdì 20 maggio, durante la seconda tappa, la Vuelta a Burgos di Marta Cavalli. Dopo la grande campagna del Nord (che l’ha vista anche trionfare alla Amstel Gold Race e alla Freccia Vallone) e un incoraggiante quarto posto al Giro dei Paesi Baschi, Cavalli si era presentata al via tra le candidate alla vittoria finale. La ciclista di San Bassano è caduta battendo il fianco: immediatamente soccorsa, è stata trasportata in ospedale per accertamenti e ha così dovuto abbandonare la corsa. Fortunatamente gli esami non hanno riscontrato fratture: “Mi aspettavo – ha commentato sui propri social – una finale migliore per questo blocco di gare, ma sono caduta duramente sul mio fianco. Sono andata in ospedale per una radiografia e per fortuna non è rotto nulla”. Cavalli ora si curerà, con il Giro d’Italia – che scatterà il prossimo 30 giugno – che rimane il grande appuntamento stagionale.

© Riproduzione riservata
Commenti