Cremonese
Commenta

La Cremonese e Pecchia
guardano al futuro

(foto Sessa)

Chiusa in mattinata l’esperienza di Fabio Pecchia alla guida della Cremonese è già tempo di guardare al futuro sia per il tecnico di Formia che per il club grigiorosso. La Cremonese è serena e sta valutando diversi profili che possano continuare il più ampio progetto societario in ottica Serie A. I primi nomi ad essere accostati al club sono stati quelli di Paolo Zanetti, reduce dalla massima serie col Venezia (chiusasi con un esonero e la retrocessione dei lagunari) e di Filippo Inzaghi, nell’ultima stagione al Brescia e che in Serie A ha già guidato Benevento e Bologna.

Piste, però, che al momento sembrano piuttosto fredde, ma pronte a riscaldarsi. Nel corso della giornata sono emersi anche i profili di Gennaro Gattuso e Andrea Pirlo, profili per certi versi simili tra loro per ragioni anafagriche, ma differenti da un punto di vista tecnico-tattico. Il club in ogni caso pone le dovute attenzioni prima di prendere una decisione così importante.

Per quanto riguarda il futuro di Pecchia, invece, potrebbe essere anch’esso nella massima serie: interessamenti si registrano da parte di Udinese e Sampdoria. Non è escluso, però, che possa restare un anno di più in Serie B, ovviamente a capo di un progetto tecnico ambizioso. In questo caso, dopo la separazione dalla Cremonese, è tornata calda l’ipotesi Parma, anche se il club ducale sta pensando anche al colpaccio Marcelo Bielsa. In alternativa, in caso di mancata promozione, potrebbe essere un valido profilo anche per il Benevento.

© Riproduzione riservata
Commenti