Cremonese
Commenta

Pecchia: "Emozione continua. A? Ho un
contratto, bisogna arrivarci preparati"

Ospite a Il Grigio e il Rosso su Cremona1, l’allenatore della Cremonese Fabio Pecchia ha ripercorso le emozioni e le difficoltà di una stagione poi coroanta con la storica promozione in Serie A, proiettandosi anche verso il futuro nella massima categoria: “Rivedere queste immagini è un’emozione continua: c’è grandissima soddisfazione. E’ stato bello per come è arrivata, per come si è conclusa..arrivare in città a notte fonda con tutta questa gente ad asettarci rimane negli occhi, nel cuore e nella storia”.

Il tecnico grigiorosso ha parlato poi dell’apporto dei tifosi: “Soprattuto nell’ultimo periodo c’è stato un tutt’uno, c’era città intera intorno alla squadra ed è stato percepito forte questo legame. La cosa particolare a Como è stata che mi sono girato verso i nostri tifosi pensando fossero solo in un settore, invece poi è partito il coro e la sensazione era quella di giocare in casa”.

Pecchia analizza quindi l’andamento della stagione: “E’ stato un crescendo continuo, questa squadra è maturata nel tempo, ha preso consapevolezza ed è migliorata nelle prestazioni. Forse è stato decisivo il periodo in cui c’è stato il tour de force dove si giocava ogni tre giorni e noi abbiamo affrontato forse le migliori formazioni del campionato: lì la squadra ha preso consapevolezza, alcune prestazioni e vittorie hanno dato forza e fiducia. In quel periodo di lavoro, nello stare sotto pressione, si è presa la consapevolezza di potersela giocare. Poi trovarsi per tanto tempo nelle prime posizioni ci ha dato la capacità di gestire le pressioni”.

“A parte le ultime due partite – ha aggiunto -, credo che la squadra abbia sempre risposto. Forse quando ci sono stati i tanti pareggi era un momento, non difficile, ma in cui la squadra stava rifiatando. In quel momento dovevo registrare qualcosa, la squadra era meno vibrante, con poche emozioni. Quello è stato forse il momento in cui dare qualche scossa, ma poi si è ripresa e ha continuato a lavorare”.

Sul prossimo anno, Pecchia sottolinea: “Siamo ancora nella fase del godimento, ma ho un contratto per il prossimo anno per cui c’è poco da discutere. Bisogna prepararsi per un campionato e un ambiente totalmente diverso. Il salto dalla Serie C alla B è abbastanza gestibile, quello in A è impegnativo e bisogna arrivarci preparati”.

QUI per rivedere la puntata completa

© Riproduzione riservata
Commenti