Pergolettese
Commenta

Mussa: "Col Mantova ottima gara
Abbiamo osato e raccolto"

Al termine del prezioso successo in chiave salvezza ottenuto dalla Pergolettese contro il Mantova, il tecnico cremasco Giovanni Mussa spiega innanzitutto la mossa di schierare in avanti Mazzarani: “Abbiamo pensato che per noi sarebbe stato utile attaccare da fuori, con un giocatore tecnico come Mazzarani a fare da boa centrale e con le ali aperte a tagliare alle spalle dei due centrali, che per struttura erano più lenti dei nostri attaccanti. Così facendo il loro centrale è stato costretto a uscire diverse volte e, in quelle occasioni, abbiamo peccato nel non concretizzarle. Il nostro obiettivo era di giocare alle loro spalle con tocchi bassi e rapidi, vista la loro struttura fisica con cui non potevamo competere. Abbiamo scelto di giocare sulla rapidità e sull’ occupazione di spazi in verticale. Penso che sia stata una scelta azzeccata.”

Una ottima prestazione della squadra con un primo tempo giocato con personalità e una ripresa di contenimento: “Abbiamo disputato un ottimo primo tempo, raccogliendo un po’ meno di quello che avremmo meritato. Nella ripresa il Mantova ha avuto le sue occasioni per pareggiare, ma anche noi in contropiede, oltre al gol del raddoppio, ne abbiamo sprecate una infinità. Siamo venuti a Mantova a giocarci la nostra partita a viso aperto. Questo è il nostro marchio di fabbrica, ovunque siamo andati a giocare, abbiamo sempre fatto la partita. A me non piace star lì ad aspettare, ad accontentarsi a priori dello lo 0 a 0. Per me lo sport è fatto di competizione e questo ti spinge ad andare oltre ai tuoi limiti. Noi siamo venuti a Mantova facendo un ottima gara, vinta meritatamente anche con un pizzico di fortuna che non guasta: abbiamo osato e raccolto. Siamo in serie utile da sei giornate e sopratutto anche oggi non abbiamo preso gol. Siamo stati combattivi un atteggiamento di lotta su tutti i palloni: se non si gioca col cuore, i risultati non si portano a casa. Puoi anche essere più forte, ma il cuore è una componente ancora molto importante per il calcio.”

© Riproduzione riservata
Commenti