Volley
Commenta

La Chromavis Abo vince il derby
con Crema e difende il primato

Non si ferma la locomotiva-Chromavis Abo, sempre più lanciata lungo i binari del campionato di B1 femminile. Il treno neroverde, infatti, continua a percorrere la tratta dell’alta velocità, difendendo il primato nel girone B grazie alla quindicesima vittoria consecutiva arrivata sabato nel derby cremasco contro l’Enercom Fimi Crema (1-3). La stazione del PalaBertoni è stata salutata con il sorriso dalla squadra di Giorgio Bolzoni, capace di ribaltare l’incontro e uscire progressivamente alla distanza.

Crema, vittoriosa all’andata nel match d’esordio al PalaCoim (2-3), ha confermato la propria verve vincendo il primo set (25-23) prima di lasciare man mano spazio a una Offanengo sempre più in crescita, come dimostra il doppio 18-25 nel cuore del match prima del netto 11-25 del quarto set che ha chiuso la contesa.  In casa neroverde, spicca la prestazione dell’opposto Martina Martinelli, top scorer del derby con 24 punti e in doppia cifra al pari della schiacciatrice Martina Fedrigo (11), mentre sul versante locale sono arrivati 12 punti di Alessia Marengo.

Oltre ad aver vinto il secondo atto della sfida del territorio, la Chromavis Abo ha soprattutto conquistato tre punti pesanti per difendere la vetta della classifica, sempre a +1 su Lecco, mentre salgono da tre a quattro i punti di vantaggio su Costa Volpino (terza e a oggi prima esclusa dai play off). Il tutto quando mancano tre giornate al termine della regular season che sabato vedrà Offanengo giocare alle 21 al PalaCoim contro la Walliance Ata Trento.

La Chromavis Abo scende in campo con Galletti in palleggio, Martinelli opposta, Fedrigo e Pinali in banda, Marina Cattaneo e Anello al centro e Porzio libero. Crema risponde con la diagonale Nicoli-Giroletti, con le schiacciatrici Ester Cattaneo e Marengo, con le centrali Fioretti e Frassi e con il libero Labadini.

Il derby si rivela subito combattuto, sul 15-13 locale Offanengo piazza il break (15-17) propiziato da Fedrigo, prima di trovare il +3 con Martinelli (16-19). Sul 20-22, Crema si affida a Marengo poi pareggia a quota 23 con Frassi. Decidono due muri di Fioretti e della stessa Frassi: 25-23 Enercom Fimi.

Nel secondo set, la Chromavis Abo reagisce (1-4 con Martinelli), la pari ruolo locale Giroletti agguanta la parità a quota cinque, ma Offanengo piazza il filotto (0-6) portandosi sul 7-14. L’ace di Abati è un lampo biancorosso (15-20), ma non basta, con la squadra di Bolzoni che pareggia i conti (18-25).

Più combattuta la terza frazione, in bilico fino alla metà (14-12) prima di un perentorio allungo di Offanengo, che si porta sul 15-21, preludio a un nuovo 18-25 che vale il 2-1 neroverde. La Chromavis Abo parte forte anche nel quarto set (2-7), Crema prova a ricucire lo strappo (5-7), ma un altro filotto di sette punti di Offanengo decide, di fatto, l’incontro: finisce 11-25 e 3-1 per la gioia di Offanengo e del suo pubblico, numeroso anche nella vicina trasferta.

A fine gara Giorgio Bolzoni, tecnico Chromavis Abo, ha commentato: “E’ stata di fatto una partita a senso unico, solamente condizionata all’inizio da tanti errori dovuti un po’ alla partita sentita. Crema ha provato a spingere il gioco, ma alla fine si sono viste le reali differenze di livello delle due squadre. Nel primo parziale abbiamo regalato tanto, commettendo molti errori. La cosa più importante, comunque, è aver portato a casa i tre punti e continuare il percorso per mantenere il primo posto in classifica”.

© Riproduzione riservata
Commenti