Calcio
Commenta

Calcio Dilettanti, ultimo turno
"mascherato" ma quanti big match

E’ già tempo di verdetti, infine, in Terza: nel girone A al Castelnuovo, che ha vinto 15 gare su 16, basta un punto contro la Iuvenes Capergnanica per festeggiare il salto in Seconda con tre turni di anticipo. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Da calendario doveva essere l’ultima giornata di campionato per alcuni tornei, in particolare di Prima e Seconda categoria. Il Covid però ha portato alla sospensione di diverse giornate (da tre a cinque a seconda dei casi) e dunque il turno di domenica 3 aprile non sarà quello conclusivo, perché poi inizierà la coda dei recuperi.

Quel che è certo, però, è che potrebbe risultare comunque un turno decisivo, dato che è costellato di scontri diretti e sfide molto incerte e appassionanti. In Promozione, ad esempio, si gioca Soresinese-Club Milanese, ossia l’incrocio tra le prime due della classe che sono separate da 2 punti e che nelle ultime domeniche si sono spesso scambiate di ruolo tra lepre e inseguitrice. Giocando in casa la compagine di Mizzotti vorrà provare ad allungare, salendo a +5 con cinque gare ancora da disputare e dando così forse lo strappo decisivo per il campionato.

Discorso simile in Seconda K, dove i punti di vantaggio della Leoncelli sulla Rapid United (lo scontro diretto è in programma a Vescovato dopo che all’andata i mantovani hanno inflitto ai “leoni” la loro unica sconfitta sin qui) sono 4. Andare a +7, sempre a cinque turni dalla fine, vorrebbe dire mettere un’ipoteca sul salto in Prima.

Oltre gli scontri diretti, c’è poi una sfida molto particolare in Prima I, ossia Palazzo Pignano-Scannabuese, il paese contro la sua frazione, un derby molto sentito ed equilibrato sulla carta, oltre che imprevedibile, a dispetto del +15 della capolista rispetto ai cugini, con la Scannabuese che prima di tutto deve respingere l’assalto dell’Oriese, seconda a -4.

Non solo lotta al vertice. A San Giovanni in Croce in Prima H si gioca ad esempio Psg-TorrazzoMalagnino, la partita che darà speranza soltanto a chi la vincerà: per chi perde la discesa in Seconda diventerà soltanto questione di matematica.

E’ già tempo di verdetti, infine, in Terza: nel girone A al Castelnuovo, che ha vinto 15 gare su 16, basta un punto contro la Iuvenes Capergnanica per festeggiare il salto in Seconda con tre turni di anticipo. Può accadere lo stesso nel gruppo B, ma qui il Casaloldo deve vincere con l’Esperia e sperare nei contemporanei ko di Cannetese e Primavera, impegnate con Marini Pro Cremona e Sospirese. Solo a quel punto salirebbe a +10 e, con tre gare da giocare, potrebbe brindare alla promozione.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti