Calcio
Commenta

Italia fuori dai Mondiali, Hubner:
"Ripartire dai settori giovanili"

Anche Dario Hubner, divenuto ormai a tutti gli effetti un cremasco doc, è intervenuto sull’eliminazione della Nazionale italiana dalle qualificazioni per i mondiali in Qatar. Lo fa il giorno dopo l’amichevole contro la Turchia – eliminata nell’altra semifinale contro il Portogallo – attraverso un post sul proprio profilo Facebook.

“Non è mai facile – ha esordito – trovare le parole giuste in questi momenti. Sui giornali e per le tv si sono già rimbalzate ogni tipo critiche, analisi e capri espiatori. Io credo solamente che l’intero movimento italiano abbia un disperato bisogno di ripartire, cominciando nuovamente a coltivare talenti provenienti dal settore giovanile”.

Questa la ricetta di Hubner: “Puntare sui ragazzi, allenandoli sulla tecnica e non solo sulla fisicità. Farli esordire, giocare, sbagliare, senza applicare su di loro ulteriori pressioni. Senza pomparli nelle prime pagine, alzando in maniera esagerata il prezzo del cartellino. Perché questo è successo, con molti di loro, negli ultimi anni. Giocatori che con prestazioni normalissime diventavano rapidamente oggetti del desiderio delle big, pronte a investire cifre astronomiche, facendo enormemente fatica a sopportare la pressione”.

L’ex Pergocrema quindi conclude: “Raccogliere i cocci e ricostruire dalle fondamenta. Mattoncino dopo mattoncino. Solo così potremo, in un futuro, tornare a sventolare orgogliosi il nostro tricolore in faccia al Mondo”.

© Riproduzione riservata
Commenti