Volley
Commenta

Chromavis Abo, il debutto di
Tommasini: "Una grande emozione"

Un sabato da ricordare. Il match di sabato scorso della Chromavis Abo contro la Trentino Energie Argentario (vittoria per 3-0 in B1 femminile) vedrà sempre uno spazio speciale nel cassetto dei ricordi di Giorgia Tommasini, giovanissima giocatrice del Volley Offanengo che nell’occasione ha fatto il proprio debutto nella terza serie nazionale “rosa” proprio nel suo PalaCoim.

Libero classe 2006 e originaria di Ripalta Cremasca, Tommasini è stata utilizzata con la maglia “normale” entrando in battuta per poi disimpegnarsi in seconda linea tra difesa e ricezione. Nata il 10 luglio 2006 a Crema, Giorgia frequenta il liceo scientifico sportivo “Pacioli” della cittadina lombarda e si è avvicinata al volley in prima elementare nel suo paese, dove è maturata nel corso degli anni. Da due stagioni è in forza al Volley Offanengo dove nella scorsa stagione ha militato in under 16, categoria replicata quest’anno insieme alla Seconda divisione (allenatore Ivan Nichetti) oltre a essere aggregata in pianta stabile alla prima squadra guidata da Giorgio Bolzoni.

“E’ stata una grande emozione – commenta la classe 2006 – una bellissima esperienza che non mi aspettavo sinceramente. Le compagne mi hanno aiutato molto e sarà sicuramente un sabato che ricorderò a lungo, perché è un primo traguardo che ho raggiunto in questi anni. Allenarsi con la prima squadra di B1 aiuta molto a crescere e si imparano presto tante cose, mentre giocare in under 16 e Seconda divisione permette di mettere in campo i progressi che si stanno facendo”.

“Quello della B1 – aggiunge – è un mondo molto diverso dalle giovanili, che fa crescere tecnicamente e caratterialmente. Sono migliorata principalmente in ricezione, che era una mia nota dolente. Difendere palloni ben più potenti? All’inizio era molto difficile, ma ora sto un po’ migliorando. Con gli allenatori mi trovo molto bene e mi aiutano tanto nella mia crescita. Al Volley Ofanengo mi trovo molto bene e sono molto felice dell’opportunità che mi ha concesso la società”.

Infine, Tommasini si racconta: “Il mio idolo pallavolistico è “Moky” De Gennaro. Il mio sogno nel cassetto? Spero di continuar tanti anni a giocare a pallavolo, anche se non mi sono posta un traguardo particolare; intanto, cerco di impegnarmi ogni giorno”.

© Riproduzione riservata
Commenti