Pergolettese
Commenta

Pergolettese: Lucchini esonerato
Giovanni Mussa è il nuovo coach

Le sconfitte comunque incoraggianti per il livello di gioco espresso contro Padova e SudTirol, il successo in casa Virtus Verona. Poi però i tanti problemi legati a quelle sfide salvezza che solo in un caso, con la Pro Sesto all’andata, la Pergolettese era riuscita a conquistare.

Stefano Lucchini non è più l’allenatore della Pergolettese. Paga i due scontri diretti persi contro Pro Sesto e Fiorenzuola, che hanno riportato i gialloblu in piena zona playout. Una situazione di classifica deficitaria, dopo che l’inizio di 2022 aveva invece lasciato sperare in un rilancio del team di Crema.

“Dopo una attenta riflessione – comunica la dirigenza – la società ha preso la decisione di sollevare Stefano Lucchini dall’incarico di responsabile della Prima squadra. Purtroppo, la lunga mancanza di risultati di questa ultima parte di stagione, ha portato la società a dover intervenire e decidere per questa sofferta scelta. La Società lo ringrazia per il suo grande impegno profuso in questi mesi e gli augura le più grandi soddisfazioni per il prosieguo della sua carriera sportiva. Al nuovo mister giallobù un grande in bocca al lupo per il prosieguo del campionato”.

Le sconfitte comunque incoraggianti per il livello di gioco espresso contro Padova e SudTirol, il successo in casa Virtus Verona. Poi però i tanti problemi legati a quelle sfide salvezza che solo in un caso, con la Pro Sesto all’andata, la Pergolettese era riuscita a conquistare.

Gli ultimi passaggi a vuoto, arrivati dopo un punto prezioso in casa Albinoleffe, hanno convinto la dirigenza gialloblu a cambiare, investendo però su un profilo interno, quello di Giovanni Mussa, che fa il salto dagli Allievi e guadagna così la sua prima esperienza da primo allenatore tra i Professionisti: dopo la scalata dall’Eccellenza alla serie D, passando dall’Orceana al Villa Valle, tra Brescia e Bergamo, Mussa – originario di Castelleone – conosce bene l’ambiente, dato che è stato collaboratore tecnico di Lucchini. Un nuovo esordiente, di fatto, come era anche Lucchini, che prima dell’esperienza a Crema aveva maturato “soltanto” qualche panchina da vice di Del Neri a Brescia in serie D.

Per la Pergolettese, dopo il ritorno in C, è il terzo esonero, contando quello di Contini nel 2019-2020 e quello di De Paola nel 2020-2021, al quale si aggiungono, sempre nel 2020-2021, le dimissioni di Contini, che nel frattempo era tornato in panchina. Insomma, allenare al Pergo sembra non essere particolarmente semplice: Mussa però ha accettato la sfida con entusiasmo. Per lui l’esordio sarà domenica a Lecco in casa della squadra rilanciata dall’ex De Paola, che sicuramente avrà il dente avvelenato.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti