Volley
Commenta

Covid, la Fipav rinvia le
prossime due giornate di B

(foto di repertorio)

La Federazione Italiana Pallavolo, valutata la situazione dell’attività sportiva “in considerazione delle difficoltà causate dal perdurare dell’attuale contesto pandemico, ha stabilito il rinvio delle prossime due giornate (12esima e 13esima) dei campionati nazionali di Serie B, originariamente programmate per il 16 e 23 gennaio”. In questo arco di tempo saranno sospese le amichevoli e l’attività torneistica, mentre le società potranno continuare ad allenarsi regolarmente, sempre nel rispetto dei protocolli federali vigenti.

Lo spostamento delle prossime due giornate dei campionati di serie B si è reso necessario alla luce dei “sempre più continui rinvii, causati dal diffondersi del Covid-19, tenendo conto che a oggi sono addirittura 161 (di cui 149 nella sola ultima giornata) i match da recuperare nei campionati di B: 63 partite in B maschile, 35 in B1 femminile e 63 in B2 femminile”.

La Fipav, nonostante le decisioni assunte, “conferma fin da ora che al termine della stagione saranno comunque previste promozioni e retrocessioni come da indizione dei Campionati”. Mercoledì 19 gennaio è stata fissata un’ulteriore riunione degli organi decisionali della Federazione – a tutti i livelli – per valutare ulteriormente la situazione e stabilire la nuova programmazione dell’attività federale. Al momento la ripresa dei campionati è fissata per il 29 gennaio.

Per quanto riguarda le formazioni della provincia di Cremona impegnate in Serie B1, per la Chromavis Abo vengono rinviate le partite contro Enercom Fimi e Walliance ATA Trento. Crema, oltre al derby con Offanengo, non disputerà invece neanche il match contro Don Colleoni. Nel girone D, infine, saltano le gare dell’Esperia contro Fabbrico e Gossolengo, mentre Ostiano vede rinviate le sfide contro Reggio Emilia e Cesena.

“Era una decisione – commenta il direttore sportivo della Chromavis Abo Stefano Condina – che ci aspettavamo anche in conformità con le altre federazioni che avevano già posticipato i tornei per l’emergenza-Covid. C’è il tempo per svolgere regolarmente il campionato in un contesto meno pesante di quello di oggi visto l’alzarsi dei contagi che hanno colpito anche li nostro gruppo squadra. Abbiamo avuto cinque casi di positività, ne è rimasto solo uno, mentre le altre quattro atlete sono rientrate in gruppo dopo le visite mediche specialistiche richieste dal nuovo protocollo federale e prontamente fatte eseguire dal presidente Pasquale Zaniboni in un centro medico di Cremona”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti