Vanoli
Commenta

Al PalaRadi ecco una VL Pesaro
in difficoltà e in cerca di vittorie

La Vanoli Cremona oggi, domenica 21 novembre, alle 20.45 affronterà la Victoria Libertas Pesaro al PalaRadi, ultima in classifica in Serie A. La Vuelle nella voce sconfitte recita 7 a fronte di 8 giocate, l’unico successo risale alla seconda giornata contro Trieste. guardando le statistiche, in attacco Pesaro è penultima con soli 74.4 punti di media a gara, mentre ne concede 82.1 a partita (12esimo su 16).

Si tratta di una formazione che ha cambiato tanto, a partire dalla panchina: il nuovo allenatore, arrivato dopo le dimissioni di Petrovic, è Luca Banchi, messo al timone di una formazione, al momento priva per infortunio di Tyrique Jones e che vede movimenti in uscita, ultimo quello di Caio Pacheco accasato in Polonia.

Dopo l’ottima passata stagione, culminata con il secondo posto in Coppa Italia sono stati molti gli addii importanti. Oltre al cambio di panchina, dove Repesa ha lasciato posto prima a Petrovic e, come detto, ora Banchi, sono andati via anche Tyler Cain, Ariel Filloy Marko Filipovity, Justin Robinson e Paul Eboua.

Tra gli arrivi, l’ultima firma è quella di Tyler Larson, arrivato a sostituire Pachceco, Vincent Sanford (da Élan Béarnais) eTyrique Jones ( ex Hapoel Tel Aviv) la scommessa italiana Davide Moretti nel ruolo di guardia per riscatarsi dopo il poco impiego a Milano, comunque in prestito dalle scarpette rosse. In tema giovani va rimarcata la firma del centro camerunense Gora Camara.

In regia il neo-arrivato Vee Sanford è il punto di riferimento per i tiri decisivi e l’attacco esterno, bravo nel pick and roll per costruire situazioni di penetra e scarica e solido in difesa. Sempre nello spot esterni Edin Mujakovic, Mamoudou Dia e Umberto Stazzonelli provenienti dalle squadre under della società pesarese e rispettivamente 2002, 2003 e 2004.

Nel ruolo di 4 un tandem tra Carlos Delfino ed Henri Drell, lunghi opposti per esperienza e soluzioni in grado di completarsi a vicenda. Sotto canestro Simone Zanotti, capace di occupare sia la posizione di ala grande che quella di centro puro. A dare manforte il brasiliano Leonardo Demetrio, classe ”94 e tanta fiscità grazie ai suoi 210 cm e 105 kg.

Lorenzo Scaratti

© Riproduzione riservata
Commenti