Volley
Commenta

La Chromavis Abo cerca punti ad
Almenno contro la Chorus Lemen

Trasferta bergamasca per la Chromavis Abo, di scena domani, sabato 20 novembre, alle 21.00 ad Almenno San Bartolomeo (Bergamo) nella sesta giornata d’andata del girone B di serie B1 femminile. Ad attenderla, la Chorus Lemen Almenno, terz’ultima in classifica in classifica con tre punti all’attivo, mentre Offanengo non vuole perdere contatto con l’alta classifica, essendo ora quinta con 10 punti a -5 dalla capolista Cbl Costa Volpino che sabato 27 novembre arriverà al PalaCoim. La formazione di Giorgio Bolzoni salirà alle porte della Valle Imagna dopo il netto 3-0 casalingo contro un’altra formazione giovane, la Green Up Bedizzole Volley, e vuole dare continuità al proprio cammino che fin qui ha fruttato tre vittorie e due sconfitte.

“Il Chorus Lemen – avverte coach Bolzoni – è una squadra pericolosa che ha già giocato con le formazioni di alta classifica e ha sempre riportato punteggi alti nel corso dei vari set. E’ un team abbastanza giovane, con qualche elemento di esperienza. Questo campionato ha già dimostrato che bisogna stare attenti a tutti e guardare poco la classifica, ma concentrarsi sulla pallavolo da esprimere. Inoltre, Lemen giocherà in casa e quindi sarà senza dubbio da non sottovalutare. Per quanto ci riguarda, abbiamo bisogno di sistemare alcune cose del nostro gioco e renderlo più continuo, togliendo il più possibile gli alti e bassi e i momenti con troppi errori”.

Anche quest’anno, la Chorus Lemen è legata a doppio filo alla famiglia Malinov. In panchina c’è coach Atanas, il “mago” che portò la Foppapedretti alla conquista della Coppa Campioni nell’edizione 1996. Il tecnico bulgaro allena in squadra anche le figlie Emma e Michela (entrambe classe 2003, la prima palleggiatrice, la seconda schiacciatrice), sorelle minori di Ofelia, regista della nazionale azzurra e di Scandicci in A1 che nello scorso finale di stagione fu presente in tribuna al PalaLemine per questa sfida che chiuse il cammino di Offanengo. C’è di più: tra le giocatrici a disposizione nella rosa figura anche la moglie di Atanas Malinov, Kamelia Arsenov, classe 1968.

“Abbiamo – spiega il direttore sportivo Guido Bassani – tre titolari infortunate e non sappiamo quando potranno rientrare, essendo tra l’altro una operata ai legamenti e una in procinto di intervento chirurgico alla spalla, quindi stiamo cercando sul mercato un paio di schiacciatrici. Volevamo giocare interamente con la nostra under 19, ma abbiamo dovuto recuperare nuovamente la veterana Kamelia Arsenov. L’obiettivo è diventato la salvezza”. Infine, guarda a Offanengo e alla sfida in arrivo. “Sulla Chromavis Abo non posso esprimermi perché non ho ancora avuto modo di vedere i filmati di quest’anno; a sensazione pensavo potesse avere qualche punto in più: speriamo non li prendano tutti da noi. Speriamo sia una partita almeno piacevole. Alle nostre ragazze non possiamo chiedere più del solito impegno”.

© Riproduzione riservata
Commenti