Vanoli
Commenta

Galbiati: "Contro Treviso vorrei la
stessa grinta che ho visto con Milano"

La Vanoli incontra domenica Treviso, “squadra molto organizzata, che gioca una bella pallacanestro, ariosa, si vede che stanno bene insieme. E la difesa sappiamo che è un’arma fondamentale di Menetti. Sarà una partita tosta”, ha detto oggi nella consueta conferenza stampa pre partita coach Paolo Galbiati.

“Noi abbiamo avuto una settimana di lavoro con qualche intoppo, qualcuno anche di troppo. Quello che mi aspetto è di vedere la stessa aggressività, voglia e determinazione che abbiamo messo in campo contro Milano”

Due gli ex di turno: Sims e Akele. “E’ un giocatore veramente interessante – ha detto Galbiati a proposito di quest’ultimo –  l’ho conosciuto questa estate nel primo ritiro della Nazionale. Ho visto un ragazzo che è un esempio per tutti, giovani e meno giovani. Sono contento per lui,  è un ragazzo che se lomerita anche se un po’ lo odio per il caestro che ci ha fatto l’anno scorso”, ha detto ricordato la partita contro la stessa Treviso a Palaradi. “E  poi è bello vedere giocatori italiani in campo in ruoli importanti”.

“Noi ogni settimana sappiamo che dobbiamo lavorare tanto, siamo giovani, ci vuole un attimo a inanellare prestazioni importanti e poi a far fatica”, ha aggiunto. “Quando hai un playmaker di 18 anni, ma anche un rookie come Harris che è del ’98, provi a immaginare quando esploderanno  definitivamente, ma poi è un percorso che dura mesi per qualcuno, anni per altri … io spero che riusciremo ad avere solidià. Il gruppo lavora bene, sono ragaziz che accettano di vedersi in video quando hanno sbagliato. Continuiamo nel loro percorso, sapendo che quando hai talento fai degli errori ma poi anche grandi partite”.

© Riproduzione riservata
Commenti