Basket
Commenta

Olimpia Milano, difesa solida
e roster da top Eurolega

Un'immagine dell'ultima sfida al PalaRadi tra Vanoli e Milano

Blasone, perfezione maniacale e roster ambizioso per sfidare le grandi di Europa, oggi, domenica 7 novembre, alle 17.30 al PalaRadi la Vanoli Cremona sfida l’Olimpia Milano. Le scarpette rosse sono attualmente imbattute in campionato, allargando alla Supercoppa di pre season le vittorie aumentano a 8 su 9 disputate: l’unica sconfitta è stata quella in finale contro l’altra corazzata della Lega, la Virtus Bologna. Spostandosi in Eurolega il discorso non cambia: primo posto in classifica e anche qui 7 vittorie su 8 gare. L’ultima contro il Barcellona, secondo in classifica, e sconfitta nella serata del 4 novembre.

Nonostante sia la quarta squadra a segnare più punti con 84.3 di media a gara, i milanesi sono una difesa organizzata ed efficace. L’Armani è la prima squadra nella statistica di ratind difensivo con “solo” 98.2 punti concessi ogni 100 possessi. Primato poi per meno punti subiti con 67.8 di media,  Una formazione stazzata e piena di rotazioni che coadiuvata da Messina vale il secondo post nella lega alla voce rimbalzi con 39.7 di media di cui 11.3 offensivi (primato di lega) e 30.5 difensivi (primato).

Nell’estate ci sono stati addii importanti, Kevin Punter e LeDay su tutti, poi Andrea Cinciarini e Vladimir Micov, Brooks, Roll, Moretti e Jakub Wojciechowski. Se sono state molte le voci in uscita, ne sono arrivate però alcune di spessore come Nicolò Melli, il greco Konstantinos Mitoglou e Troy Daniels. Non mancano poi gli specialisti proprio ad allargare le soluzioni di gioco come Devon Hall e Jerian Grant.

Nel pacchetto azzurri si è aggiunto l’ex della gara di domenica, Giampaolo Ricci e Davide Alviti. Poi le conferme di chi l’anno scorso ha fatto la differenza in più di una occasione: Sergio Rodriguez, Kyle Hines, Shavon Shields, Luigi Datome, Malcolm Delaney. In panchina anche qui un nuovo innesto, Gianmarco Pozzecco, ora vice allenatore proprio di Messina.

Lorenzo Scaratti

© Riproduzione riservata
Commenti