Calcio
Commenta

Calcio dilettanti, l'anticipo dà
le risposte che la Figc voleva

Per la cronaca, la gara è terminata 2-1 per il Pescarolo, col pubblico al solito molto caloroso (aprire a Pescarolo la soluzione dell’anticipo è stata una certezza, anche a livello di tifo), e con le reti di Righetti e Guarneri, accorciate da Narra per il Castello Ostiano.

Centocinquanta biglietti staccati: senza contare dunque i bambini e gli accrediti. Un numero importante per una Seconda categoria, superiore a quello medio della domenica, quando in genere al campo non si arriva a cento anime. Pescarolo-Castello Ostiano, primo storico anticipo di Seconda categoria, nel girone K, per la 4° giornata di campionato, ha detto che l’esperimento funziona e infatti la Figc si sta attivando per andare avanti su questa strada.

Per la cronaca, la gara è terminata 2-1 per il Pescarolo, col pubblico al solito molto caloroso (aprire a Pescarolo la soluzione dell’anticipo è stata una certezza, anche a livello di tifo), e con le reti di Righetti e Guarneri, accorciate da Narra per il Castello Ostiano.

Poi, a prescindere dal risultato, pure importante per la classifica dato che si trattava di una sfida salvezza, tutti a godere del terzo tempo. Perché l’anticipo è più di una partita di calcio. Da adesso, nel idee della Figc, vuole diventare un vero e proprio evento per accendere i riflettori sul calcio territoriale.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti