Altri Sport
Commenta

Anche al cremonese Soldi
il Collare d'Oro del Coni

"E' stata un giornata meravigliosa e indimenticabile”, ha dichiarato

E’ andata in scena oggi, martedì 12 ottobre, a Milano nella cornice dell’Auditorium LaVerdi la cerimonia di consegna dei Collari d’Oro, la massima onorificenza dello sport italiano, relativi all’anno 2020. A fare gli onori di casa è stato il presidente del Coni Giovanni Malagò, con Valentina Vezzali, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo sport. Tantissimi gli atleti e le società premiate.

Tra questi anche il cremonese (nato a Stagno Lombardo) Giuseppe Soldi, classe ’40, che nel 1965 riuscì a vincere il Mondiale di ciclismo nei 100 km a squadre a cronometro, con Dalla Bona, Guerra e Denti. Accanto a campioni del calibro di Bugno, Fondriest, Saronni, Moser, Adorni, Norma Gimondi (che ha ritirato il premio in memoria del padre Felice) c’era dunque anche il cremonese Soldi sul palco a ricevere il Collare d’oro.

“Sono stato – ha commentato Soldi a margine della cerimonia – in compagnia di tutti i più grandi ciclisti italiani, sia professionisti che dilettanti: è stata un giornata meravigliosa e indimenticabile”.

Mauro Maffezzoni 

© Riproduzione riservata
Commenti