Calcio
Commenta

La Martelli ricorda il Campione
che le ha dato il nome

Ha un’età media molto giovane la Martelli, società di Piadena Drizzona con oltre 70 anni di storia iscritta alla Seconda categoria. Ma anche i giovani non dimenticano le radici: per questo domenica scorsa, prima di affrontare la New Castellucchio, nel match terminato 2-2 e valido per la 3° giornata del campionato, una delegazione della prima squadra si è recata nel cimitero del paese mantovano.

Proprio a Castellucchio, infatti, è sepolto Danilo Martelli, calciatore del Grande Torino perito nel 1949 nella tragedia di Superga, originario di Castellucchio e alla cui memoria si è ispirata nel 1950 la Martelli quando ha costituito il proprio Gruppo Sportivo. Un incrocio tra passato e presente, per non dimenticare le origini.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti