Cremonese
Commenta

Cremonese 2^ e con un trittico
di sfide d'alta quota in vista

(foto Sessa)

Fine settimana senza il campionato di Serie B, che ha osservato un turno di sosta per gli impegni delle Nazionali. La Cremonese si gode il secondo posto in classifica, consapevole che non è il caso di montarsi la testa per l’alta quota. Sono state disputate soltanto sette giornate, la stagione è ancora lunghissima e tutto può accadere. Va riconosciuto, però, che il tecnico Pecchia ha svolto finora un ottimo lavoro e che la squadra sta ottenendo buoni risultati, facendo leva sulla forza del gruppo.

L’allenatore ha chiamato in causa tanti interpreti e tutti si sono ritagliati il loro spazio rispondendo presente quando sono stati gettati nella mischia. Emblematica, tanto per fare un esempio, la distribuzione dei 10 gol segnati finora. Non esiste un bomber. Solo Vido e Buonaiuto hanno realizzato due reti a testa. Gli altri gol grigiorossi portano le firme di Ciofani, Zanimacchia, Valeri, Di Carmine, Valzania e Fagioli.

Insomma, quando Pecchia dichiara che “non esistono titolari” ha ragione. Perché gara dopo gara tutti i componenti della rosa finora hanno saputo dare il loro contributo alla causa. Domani, martedì 12 ottobre, inizia una nuova settimana di lavoro che porterà alla sfida di domenica allo Zini contro il Benevento. La prima gara di un trittico di fuoco. Perché subito dopo arriveranno i confronti con Brescia e Pisa. Insomma, tre big una dietro l’altra. Un vero e proprio esame di maturità che dirà se questa Cremonese può davvero rimanere in alto senza soffrire di vertigini.

Mauro Maffezzoni

© Riproduzione riservata
Commenti