Pergolettese
Commenta

Legnago-Pergo, altro "spareggio":
i veneti segnano poco ma...

La Pergolettese davanti a sé, specie in trasferta, inizia un periodo del campionato in cui punti molto pesanti per la salvezza vengono messi in palio: se al “Voltini” arrivano le big, in trasferta i gialloblu sfideranno - dopo il Legnago - Fiorenzuola, Trento e Giana Erminio.

Stavolta servirebbe un successo nell’8° giornata del girone A di serie C: per respirare, per tirarsi fuori dai guai, per confermare che il secondo tempo col Piacenza non è stato un caso isolato. La Pergolettese va in casa del Legnago Salus (domenica 10 ottobre ore 14:30 stadio “Sandrini” di Legnago). per ripartire e per affiancare al 2-1 contro la Pro Sesto un altro successo.

I numeri dicono chiaramente che i veneti sono alla pari dei gialloblu: 5 punti in classifica, anche se giocando una partita in meno (quella che il Legnago dovrà recuperare contro il forte SudTirol). Per il resto il Legnago è squadra un po’ più ermetica, che infatti ha subito 11 gol contro i 15 della Pergolettese ma al contempo meno ispirata in attacco: 4 reti siglate, il penultimo attacco dietro a Pro Sesto e Giana Erminio.

Guidata da Giovanni Colella, la squadra veneta non vanta grandi nomi, tanto che forse il giocatore più rappresentativo è Nicola Ciccone, ex della Pergolettese, affiancato però all’ex serie A Juanito Gomez Taleb, protagonista di belle stagioni a Verona. Occhio anche a Lazarevic sull’esterno e più in generale all’entusiasmo di una squadra che, proprio come il Piacenza domenica scorsa, affronterà la Pergolettese dopo la prima vittoria, ottenuta per 1-0 in casa della Giana Erminio.

Come detto, i veneti non incassano molto: calcoliamo infatti che delle 11 reti prese, ben 8 si legano a due sole partite, contro Padova e Lecco. Insomma, aspettiamoci un match abbastanza bloccato domenica alle 14.30, nella consapevolezza però che la Pergolettese davanti a sé, specie in trasferta, inizia un periodo del campionato in cui punti molto pesanti per la salvezza vengono messi in palio: se al “Voltini” arrivano le big, in trasferta i gialloblu sfideranno – dopo il Legnago – Fiorenzuola, Trento e Giana Erminio.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti