Basket
Commenta

Pallacanestro Crema in trasferta
a Jesolo contro i neopromossi della Secis

Trasferta veneta per i ragazzi della Pallacanestro Crema, che domenica alle ore 18 affronteranno la Secis Jesolo.

I neopromossi padroni di casa hanno colto i due punti domenica scorsa in trasferta a Lumezzane e rappresentano un ostacolo da non sottovalutare. Avendo confermato buona parte del roster dello scorso anno più l’allenatore Jesolo è formazione molto affiatata, che corre e difende in modo molto fisico. Un test probante per la Pallacanestro Crema, che dovrà sfruttare bene soprattutto i propri lunghi al cospetto di una formazione senza un vero centro e che dà pochi punti di riferimento. L’obiettivo è replicare l’ottima prestazione sciorinata nel derby.
Probabile assente nelle file di Crema il centro Konteh.
Il quintetto titolare di Jesolo prevede in genere il play Rosada, gli esterni Busetto e Rossi, l’ala Sipala ed il centro Malbasa.
Rosada e Busetto sono due giocatori molto aggressivi sui portatori di palla ed ottimi contropiedisti, mentre l’ala piccola Rossi, buon rimbalzista offensivo, si rende pericoloso sia con il tiro da fuori sia attaccando spalle a canestro, scambiandosi spesso di posizione con Sipala, anch’egli dotato di doppia dimensione. ll centro Malbasa, già affrontato con Mestre e Piombino, ha nell’incostanza di rendimento il proprio tallone di Achille ma è sempre pericoloso, soprattutto spalle a canestro.
Dalla panchina escono il giovane e talentuoso Favaretto, un 2000 con molti punti nelle mani e l’ex di giornata Bovo, autore di 30 punti in 28′ di impiego nel vittorioso match di Lumezzane, giocatore abile sia sotto canestro che con il tiro da fuori.
Stefano Cernivani ci parla degli avversari: “Jesolo è una squadra tosta, giocano insieme da un paio di anni, hanno vinto la C Gold lo scorso anno ed aggiunto due giocatori importanti per la categoria come Rossi e Malbasa e giovani interessanti scuola Reyer Venezia. Hanno vinto la prima partita a Lumezzane, saranno molto carichi, visto soprattutto che giochiamo da loro.
Sono una squadra molto fisica, mettono spesso le mani addosso, cambiano sempre in difesa, visto che fisicamente si assomigliano molto, almeno dal tre al cinque e tatticamente l’incontro potrebbe svolgersi come quello di domenica, visto che come caratteristiche Jesolo assomiglia molto alla Juvi. Noi dobbiamo ripetere la prestazione fatta contro la Juvi per continuare al meglio il nostro campionato.”
Al netto del valore degli avversari per Crema si tratta di un incontro da vincere, per non sprecare il valore dei due faticosissimi punti guadagnati contro la forte Cremona.

 

© Riproduzione riservata
Commenti