Volley
Commenta

La Chromavis Abo chiude il cerchio
in posto quattro: arriva Cicchitelli

Compleanno con ufficializzazione. Nel giorno dei suoi 18 anni, Margherita Cicchitelli diventa una giocatrice della Chromavis Abo, con la schiacciatrice marchigiana classe 2003 che chiude il cerchio del reparto di posto quattro della prima squadra del Volley Offanengo militante in B1 femminile. In particolare, la Cicchitelli si aggiunge a Martina Fedrigo, Greta Pinali e Martina Bortolamedi.

“Margherita – spiega il direttore sportivo della Chromavis Abo, Stefano Condina – è un altro profilo giovane che dopo diverse esperienze giovanili in Centro Italia e la disputa della B2 entrerà a far parte del roster della nostra prima squadra. E’ una schiacciatrice con molti margini di crescita e con grandi entusiasmo e dedizione al lavoro nell’iniziare questo nuovo percorso”.

Nata il 2 agosto 2003 a Cheljabinsk (Russia), Cicchitelli si è trasferita in Italia all’età di quattro anni e mezzo, crescendo a Civitanova Marche. Alta un metro e 79 centimetri, si è avvicinata al volley in under 14 a Porto Potenza Picena prima di crescere nel Conero Volley, con trafila under 14, under 15, under 16 (finale regionale 2017-2018). L’annata 2018-2019 l’ha vista affrontare under 16, under 18 e B1 femminile, salvo poi disputare under 18 e B2 nella stagione successiva stoppata dall’arrivo del Covid-19. Nella più recente avventura pallavolistica, l’esperienza a Porto San Giorgio nel Volley Angels Project, arrivando in semifinale regionale under 19 e ai play off di B2. Oltre alla pallavolo, è impegnata anche nel beach volley, partecipando ad alcune tappe nazionali, la prossima il 12-13 agosto proprio a Civitanova (B1).

“Maturare esperienza in B1 – spiega Cicchitelli – era un mio obiettivo e so di arrivare in una squadra di alto livello e con un allenatore molto bravo come Giorgio Bolzoni. E’ la mia prima esperienza fuori casa e mi pongo come obiettivo di migliorare come giocatrice e a livello personale”.

Un’altra pedina giovane in un gruppo che lo è altrettanto. “Mi stimola molto questo aspetto, così come di avere vicino giocatrici esperte come per esempio Noemi Porzio, libero e capitano da cui imparare. Ogni giorno è importante per migliorarsi. Il mio sogno nel cassetto è salire in serie A e mi piacerebbe già arrivare in A2 con la maglia di Offanengo attraverso una crescita personale”.

“Come schiacciatrice – aggiunge – punto molto sul salto e mi piace variare i colpi d’attacco; anche per questo il mio modello di giocatrice è Lucia Bosetti, una pallavolista dotata di grande talento e determinazione. Fuori dal campo completerò gli studi superiori al Turistico”.

© Riproduzione riservata
Commenti