Calcio
Commenta

Il Crema 1908 fa festa con la Coppa
Disciplina: "Percorso partito da lontano"

Il trofeo viene assegnato in base a un calcolo che tiene conto di ammonizioni ed espulsioni. Il Crema 1908 ha ottenuto il punteggio più basso, dunque ha ricevuto il minor numero di cartellini in tutta Italia tra le squadre di serie D. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Nella foto Barbiero premia Zucchi e Baretti

La dedica alla madre è il momento emotivamente più forte del pomeriggio al Centro San Luigi di Crema. Ma del resto come spiega Enrico Zucchi, presidente del Crema 1908 premiato con la Coppa Disciplina nazionale quale miglior squadra nel fair play su 166 di serie D in Italia, questo riconoscimento è frutto di una educazione che viene da lontano. “Nel 2017 vincevamo questo trofeo a livello regionale, ora lo festeggiamo a livello nazionale”.

La foto della coppa con la mamma da parte del presidente non manca. E a premiare il Crema 1908, alla presenza anche di alcuni ragazzi del settore giovanile, è Luigi Barbiero, coordinatore della Lega Nazionale Dilettanti, che evidenzia un passaggio non di poco conto. “Il Crema 1908 ha vinto questa Coppa in un torneo in cui ha lottato fino alla fine per l’obiettivo playoff, poi centrato, dunque senza mai tirare i remi in barca. E lo ha fatto in un girone agonisticamente acceso, perché 17 lombarde su 18 nel raggruppamento vuol dire un derby ogni domenica e i derby sono sempre partite molto intense”.

Il trofeo viene assegnato in base a un calcolo che tiene conto di ammonizioni ed espulsioni. Il Crema 1908 ha ottenuto il punteggio più basso, dunque ha ricevuto il minor numero di cartellini in tutta Italia tra le squadre di serie D. Un sorriso arriva anche dal sindaco Stefania Bonaldi che, sfidante di Zucchi alle ultime elezioni del 2017 (ma qui la politica non ha nulla a che vedere col discorso sportivo) si dice orgogliosa del cammino del Crema 1908.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti