Calcio
Commenta

Cremuna la ghè: da Vialli a Bastoni
a Guarneri siamo provincia d'Europa!

Da Vialli ad Alessandro Bastoni, che aggiorna l’albo d’oro cremonese: Cremuna la ghé, scrive il difensore di Piadena Drizzona in uno scatto pubblicato subito dopo la partita su Instagram. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

“Credo che noi abbiamo un esempio che ci dimostra ogni giorno come si deve vivere, come ci si deve comportare in qualsiasi situazione: ed è Gianluca Vialli. Per noi è speciale. E’ un esempio vivente”. Sono le parole di Alessandro Florenzi, che ha iniziato e chiuso in campo il suo Europeo, a consacrare un bel pezzo di cremonesità all’interno del trionfo azzurro di Wembley.

E sono le immagini, quelle di un abbraccio tra Gianluca Vialli e Roberto Mancini, che si commuovono e sembrano dire: “Stavolta nel tempio del calcio vinciamo noi”. Avevano lasciato una Coppa Campioni, e un pezzo di cuore, con la maglia della Sampdoria nel 1992, trafitti dal lampo di Rambo Koeman. Si sono ripresi tutto – con gli interessi perché stavolta rappresentavano una intera nazione – domenica sera.

Vialli, che ancora lotta con la sua malattia e continua a farlo con coraggio, riceverà il premio Rosa Camuna dalla Regione Lombardia. E’ rimasto a Londra – dove è di casa avendo giocato al Chelsea, uno dei primi italiani d’Inghilterra negli anni ’90 – ci fa sapere l’Ufficio Stampa della Nazionale.

Da Vialli ad Alessandro Bastoni, che aggiorna l’albo d’oro cremonese: Cremuna la ghé, scrive il difensore di Piadena Drizzona in uno scatto pubblicato subito dopo la partita su Instagram. Bastoni inizia a vincere presto: classe 1999, ha il futuro dalla sua. Il presente parla di una videochiamata ai genitori subito dopo il successo, perché casa è il primo luogo che si chiama anche dopo un trofeo che ti cambia la vita.

Interista, difensore centrale, Campione d’Europa con la Nazionale: era successo nel 1968 ad Aristide Guarneri. Solo coincidenze? Di certo, in questa Italia che parla cremonese (non dimentichiamoci l’ex grigiorosso Attilio Lombardo nello staff di Mancini), l’intervista di un mese fa, a inizio Europeo, proprio a casa Guarneri, ha portato bene…

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti