Volley
Commenta

Finale playoff, Enercom sconfitta
da Warmor, ma resta ultima spiaggia

WARMOR-ENERCOMFIMI 3-0 (25-20, 25-15, 25-15)

Warmor Gorle: Facoetti, Paganoni, Marchetti, Azzerboni 11, I. Sala, Russo, Lasagna (L), Canevali 12, G. Sala (L), D’Agata 9, Malvestiti 5, Berera 12. All. Rossi.

EnercomFimi Volley 2.0 Crema: Cornelli 9, Giroletti 6, Saltarelli ne, Labadini (L), Abati 2, Nicoli 1, Venturelli (L), Cattaneo 3, Frassi 1, Moretti, Fioretti 9, Fugazza, Diagne 6, Vairani. All. Moschetti.

La tensione taglia le gambe all’EnercomFimi nella finale di ritorno dei playoff e Gorle conquista un facile successo che vale la promozione in B1. L’equilibrio della sfida viene rotto nel finale di primo set e da quel punto le bergamasche diventano imprendibili per le ospiti che avrebbero dovuto conquistare almeno due set per andare al tie break di spareggio e invece vengono battuted 3-0. La sconfitta non mette fine all’intensa stagione di Cattaneo e compagne che saranno impegnate nel quarto turno playoff in cui sfideranno un’altra sconfitta delle finali playoff con gare di andata e ritorno, anche in questo caso chi vincerà approderà in B1.

Al Palagorle si gioca la quarta sfida stagionale tra Warmor e Volley 2.0, quella decisiva per la promozione. La tensione è evidente vista la posta in palio ma l’avvio di gara è intenso, come sempre quando si trovano le due migliori formazioni del girone. Due attacchi di Cornelli danno lo 0-3 e il vantaggio per Crema dura fino a quota 8. Le squadre viaggiano appaiate ma con le biancorosse che commettono troppi errori. Tre punti consecutivi di Fioretti (due fast e un muro) rilanciano l’EnercomFimi per il 16-14. Ma a questo punto la squadra perde di lucidità e commette ben 7 errori nella seconda metà del set facilitando il compito a Gorle che torna avanti sul 17-16 appunto con due imprecisioni consecutive delle biancorosse. Dal 18-18 Azzerboni risolve uno scambio lunghissimo, poi gli errori portano sul 22-19. Il muro di Cornelli non basta a rilanciare la corsa ospite, Gorle chiude con tre punti consecutivi sul 25-20.

Il secondo set si apre con due punti di Fioretti e il vantaggio che resta di due punti fino al 7-5 di Giroletti. D’Agata è protagonista nel 4-0 che porta avanti Gorle sul 9-7. Cornelli a muro pareggia i conti ma dall’11-10 la Warmor mette a segno sei punti consecutivi, gli ultimi tre per errori cremaschi, e si arriva sul 17-10. Cattaneo riporta Crema sul -5 (17-12) ma poi arriva un altro parziale di 6-0 con due ace di Canevali per il 23-12. Moschetti cerca energia dalla panchina e cambia metà sestetto. I due punti di Abati non bastano però a cambiare l’andamento del set che termina 25-15.

La gara sembra riequilibrarsi in avvio di terzo set ma il muro di D’Agata porta al primo consistente vantaggio bergamasco sul 9-6. Diagne contribuisce a ridurre il divario per il 9-8 ma Gorle allunga ancora sul 12-8 e Crema non riesce più a ricucire. Azzerboni fa 16-12. Tre punti consecutivi delle padrone di casa e si arriva sul 20-13. Frassi prova a ridurre lo svantaggio ma il finale è tutto per Gorle che trova 5 punti in fila per il 25-15 e inizia i festeggiamenti.

L’EnercomFimi dovrà invece concentrarsi subito sul prossimo passaggio, il quarto turno. L’avversaria verrà decisa in base ai risultati delle 12 finali playoff e si conoscerà in settimana. Gara d’andata e ritorno ed eventuale set di spareggio. A decidere chi giocherà prima in casa sarà il numero di set conquistati nella finale. In ogni caso sarà un’altra sfida intensa e stavolta Crema potrà pescare un’avversaria di qualunque parte d’Italia e sarà una sfida senza appello: chi vince festeggerà la B1, chi perde dovrà pensare al prossimo campionato.

© Riproduzione riservata
Commenti