Calcio
Commenta

Bastoni a Euro 2020: tutto
l'orgoglio di Piadena Drizzona

Dallo striscione istituzionale voluto dal comune di Piadena Drizzona al cimelio custodito a casa Bastoni, ossia un pezzo di rete della porta di San Siro, strappato assieme ad Hakimi dopo Inter-Udinese, ultima partita del campionato che ha portato lo Scudetto all’Inter.

E ancora il gagliardetto con il numero “di matricola” azzurro 816 nel match d’esordio in Nazionale Maggiore dell’11 novembre 2020 a Firenze (Italia-Estonia), il bar “Leon d’Oro” di Domenico Ferrazza dove ci si ritrova con gli amici, il gommista di fiducia Angelo Ronda e il fratello Luca, di fede romanista ma ormai divenuto a tutti gli effetti interista.

Un viaggio a Piadena Drizzona nel mondo di Alessandro Bastoni, in attesa del suo esordio agli Europei di calcio che partono l’11 giugno con la gara inaugurale Italia-Turchia.

© Riproduzione riservata
Commenti